Anche Sis si getta nella mischia

LaptopMobility

Sis Xabre 400 È il primo sample che utilizza il più recente e veloce chipset grafico di ultima generazione prodotto da Sis

Il mercato degli acceleratori grafici per Pc in costante fermento e gli annunci di nuovi chipset si susseguono con ritmo serrato. Sis, tra i molteplici produttori di chipset per Pc, ha recentemente introdotto una nuova famiglia di acceleratori grafici dalle prestazioni davvero interessanti. Oltre alla realizzazione di chipset per la produzione di massa nella fascia di mercato main stream e value, con i prodotti 315, 315e e 305, Sis ha ora presentato la nuova famiglia Xabre. Questa famiglia composta dagli Xabre 80 e 200, di fascia pi economica, e dal potente Xabre 400, che abbiamo in prova. Lacceleratore grafico di Sis offre novit di rilievo, come per esempio il supporto per lAgp 8x e Agp 3.0 e per le DirectX 8.1 a tal proposito Sis definisce questa Gpu come 8×8. Xabre 400 lavora alla frequenza di 250 MHz ed supportato da velocissime memorie Sdram Ddr, con frequenza di funzionamento base sempre di 250 MHz. In questo prototipo, fornitoci dalla stessa Sis, sono state adottate memorie da 3,3 ns, in grado di funzionare comodamente fino a frequenze di 300 MHz, probabilmente per garantire unimpeccabile stabilit di funzionamento. per presumibile che sui prodotti commerciali venga adottata la pi economica memoria da 4 ns. Le novit introdotte riguardano il Pixelize Engine, ossia un motore di calcolo Pixel Shader 1.3 che affida i numerosi calcoli a unapposita unit Alu. FrictionLess Memory Control permette di aumentare la banda della memoria e di migliorarne lefficienza, in modo analogo a quanto fatto dalle tecnologie HyperZ II e LightSpeed Memory Architecture, sviluppate rispettivamente da Ati e nVidia. Ottime sono le prestazioni ottenute attivando Fsaa 2x e 4x, grazie al Jitter free antialiasing, di basso impatto sulle velocit di calcolo. Non manca il supporto multimonitor denominato Double Scene Technology. La revisione del Bios integrato sulla board arrivata in laboratorio la 0.80.00 mentre i driver utilizzati sono i 3.02.51. Nonostante la scheda sia ancora in versione non definitiva, abbiamo potuto apprezzare unottima stabilit nelluso coi diversi benchmark sia con i sistemi operativi Windows Xp, sia con 98 Se. I driver si sono dimostrati sufficientemente maturi, anche se permettono una configurazione minima dei parametri di gestione per quanto riguarda la gamma colore e gli altri parametri legati alla qualit di visualizzazione. In generale la scheda si ben comportata anche utilizzando una macchina di riferimento non di ultima generazione. Abbiamo effettuato questa scelta per verificare le reali capacit del motore Vertex Shader programmabile, emulato via software dalla Cpu principale. Anche con una macchina pi veloce, i risultati ottenuti sono di buon livello anche se non paragonabili ai concorrenti GeForce 4 Ti 4600 e Matrox Parhelia, mentre risultano pi vicini a quelli di Ati Radeon 8500LE e 7500.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore