Anche Trend Micro vede minacce in aumento nel 2007

CyberwarSicurezza

I social networking diventeranno bersaglio dei malware

Il 2006 ha registrato un incremento delle attività legate al malware mentre le reti bot sono diventate il miglior amico dei cyber criminal i. Le minacce digitali sono aumentate in media del 163% circa rispetto all’anno precedente. Per il 2007 è prevista un’ulteriore intensificazione delle minacce Web, in particolare del malware che colpisce i siti di social networking. I dati raccolti e analizzati da TrendLabs dimostrano che nel 2006 il crimine organizzato ha continuato a perpetrare estorsioni, furti dell’identità e operazioni di spionaggio aziendale. Le reti bot si sono affermate come lo strumento preferito per condurre attacchi mirati. Per il 2007 è prevista un’ulteriore recrudescenza delle minacce Web, ovvero di quei programmi che utilizzano Internet per condurre attività pericolose e spesso auto-replicanti, e hanno come particolare obiettivo i siti di social networking. Trend Micro prevede anche che saranno sempre più nel mirino i dispositivi mobili. Il download di file media, programmi e altri tipi di dati sta conoscendo una crescente popolarità, anche in considerazione della maggiore quantità di banda disponibile in molti Paesi. I criminali informatici tendono a utilizzare sempre più frequentemente i siti di social networking per celare programmi malware, che vengono scaricati da utenti ignari che così attivano spesso routine multiple di infezione. Il denaro continua a essere il motivo principale della maggior parte delle minacce, sia per quantità che per tipologia. Nel 2006 si è affermato prepotentemente lo spam basato su immagini, il quale ha impresso un forte impulso al commercio illegale di farmaci contraffatti. Un’altra tendenza affermatasi riguarda l’alleanza tra hacker e creatori di spyware e malware con l’obiettivo di truffare aziende e privati. Il 2006 ha segnato la scomparsa degli attacchi di virus su larga scala, sostituiti da attacchi mirati oppure diffusi a livello regionale. Trend Micro ha identificato mediamente oltre due milioni di differenti esemplari di spam che hanno inondato Internet ogni mese. La lotta allo spyware sembra aver raggiunto il suo picco e con l’avvento delle frodi dei clic alcuni adware sono prossimi a trasformarsi in malware. La copia completa del report ?Trend Micro 2006 Annual Threat Roundup and 2007 Forecast” è disponibile all’ indirizzo .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore