Ancora non c’è l’accordo per portare i Beatles su iTunes

Aziende

L’annuncio ufficiale non è però ancora stato dato da Apple

Come anticipato ieri su Vnunet.it , dopo i Led Zeppelin, finalmente i Beatles potrebbero sbarcare su iTunes. Ma l’accordo, che sembrava dietro l’angolo, ancora latita. Il jukebox di Apple ha impiegato anni a chiudere una vecchia controversia sul nome Apple. La Mela di Cupertino poteva usare il marchio Apple Computer, simile a quello della casa discografica dei Beatles (Apple Corp), purché non si fosse mai occupata di musica, ma solo di computer: la storia, dall’iPod in poi, è però andata diversamente.

Chiuso il capitolo legale sul marchio Apple, Steve Jobs sarebbe vicino a convincere Paul McCartney con un accordo da 400 milioni di dollari.

Lo riferisce United Press International. I diritti sarebbero da dividere fra McCartney, Ringo Starr, gli eredi di George Harrison e John Lennon,

Sony, EMI e la pop star Michael Jackson

che acquisì numerosi copyright. Ma, ancora una volta, i Beatles si fanno desiderare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore