Ancora? privacy

Aziende

Entro il 31 marzo 2006 tutte le aziende che trattano dati personali dovranno mettersi in regola con la Legge sulla Privacy. Alcune informazioni per le imprese

La legge sulla “privacyè un tema ricorrente e fin troppo rinviato. Molte aziende vedono le norme contenute nel Decreto Legislativo 196 del 2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali, appunto la Legge sulla Privacy) come una perdita di tempo e denaro. In realtà, come già detto in più momenti, vi sono risvolti favorevoli, come quello di accertarsi del corretto svolgimento delle strutture operative e dell’attività dei dipendenti. Spesso si tende a ricondurre l’adeguamento alla Legge sulla Privacy alla redazione del Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS), che obbliga l’azienda ad attestare con una precisa documentazione il rispetto della legge in vigore. Ma in pratica questo aspetto rappresenta solo la fase terminale del processo di adeguamento.

Prima di giungere alla redazione del DPS, infatti, occorre fare un’analisi dettagliata della realtà operativa dell’azienda, assicurandosi che tutti gli aspetti dell’attività siano inquadrati correttamente e perfettamente in regola. Oggi molte attività implicano il trattamento dei dati personali e sono delegate dall’azienda a soggetti esterni. Ognuno di questi soggetti tratta dati di cui l’azienda è “titolare” ai sensi del Codice della Privacy, dunque, è compito dell’azienda stessa verificare che siano adottate le misure necessarie per la tutela dei dati. Il quadro è molto articolato e presenta caratteristiche che richiedono un attento esame da parte di un consulente esperto, in grado di guidare l’azienda nel percorso che la porterà a mettersi in regola e, soprattutto, a poter gestire autonomamente tutte le problematiche che si dovessero presentare in seguito. Oltre ad adottare le misure di sicurezza fisiche ed informatiche, per gestire con efficacia la “privacy” l’azienda, tramite una consulenza, viene messa in grado di affrontare adeguatamente le proprie evoluzioni per il personale, le infrastrutture informatiche e la gestire delle richieste d’accesso ai dati personali da parte degli interessati al trattamento dei dati. I termini di scadenza per adempire agli obblighi della legge, (l’ultima proroga arriva al 31 marzo 2006), contenuta nel decreto del 30 dicembre scorso, riguarda l’adozione delle nuove misure minime introdotte dal codice della privacy (anche il DPS), ma tutti gli altri adempimenti (informativa, consenso, nomine dei responsabili e degli incaricati, notifica al garante) sono già in vigore da tempo e il mancato adeguamento può comportare severe sanzioni.

Tra le azioni di supporto segnaliamo un nuovo servizio di formazione multimediale interattiva sulla Privacy fornito da Media System Service. Il servizio, completamente on line, si affianca ai tradizionali corsi in aula offerti dall’azienda ai responsabili per la Privacy, estendendo le opportunità di formazione anche a tutte le altre figure aziendali incaricate del trattamento dei dati personali. Il corso si avvale di una struttura di comunicazione semplice, che utilizza strumenti quali fiction, spot, game e fumetti per trasformarne la fruizione in un’esperienza formativa coinvolgente. Il servizio di e-learning di Media System Service offre il vantaggio di richiedere un ridotto impiego di tempo e con il superamento di un test finale dimostra e certifica la conoscenza dei concetti fondamentali sulla Privacy, permettendo di assolvere in modo estensivo e permanente alla necessaria formazione prevista dalla legge.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore