Android 2.2 Froyo su Nexus One

Google ha iniziato l’upgrade all’ultima versione Android 2.2, nota con il nome in codice di Froyo, per i possessori di Nexus One, noto anche come il “telefonino di Google”. L’aggiornamento over-the-air è particolarmente atteso perché l’update del software migliora le prestazioni, è in grado di rende lo smartphone un hotspot Wi-Fi mobile (per computers che vogliono accedere a Internet); inoltre ottimizza il supporto a Microsoft Exchange per e-mail, calendario e contatti; è dedicato al negozio di applicazioni di terze parti di Google, Android Market (dove si possono comprare o scaricare gratis le Web apps di Google); infine supporta Flash 10.1 (invece iPhone non supporta il plug-in di Adobe per vedere i video online in Flash).

Google ha reso la nuova versione del proprio sistema operativo, Android 2.2 Froyo, nei giorni scorsi. Sono in commercio 60 modelli di smartphone Android, frutto della collaborazione con 21 produttori e 59 operatori mobili che distribuiscono questa piattaforma in 49 paesi. La prima generazione di Droid ha venduto 2 milioni di unità al lancio: 160,000 nuovi utenti al giornoovvero vengono attivate due nuovi device al secondo (se pensate che erano 100.000 a maggio, nel periodo della conferenza I/O tenutasi a San Francisco, la crescita è del 60%).

Android Market conta oggi circa 65.000 Web apps, in crescita esponenziale rispetto alle 50.000 di maggio e alle 30.000 di marzo, il che conferma l’interesse della community di sviluppatori verso questa piattaforma (anche se la crescita tumultuosa è inciampata in qualche problema di sicurezza, poi risolto con la cancellazione da remoto via Kill Switch).

Android Froyo sbarca su Nexus One
Android Froyo sbarca su Nexus One

Altre novità di Froyo sono: JIT compiler, responsabile della maggiore velocità (da 2 a 5 volte); FroYo scommette sul supporto enterprise (supporto Exchange, con auto-discovery, ottimizzazione sicurezza, GAL lookup, e nuova amministrazione dispositivo API); Cloud-to-Device API (servizi Google, estensioni o add-ons Chrome; inoltre Chrome apps potrà sincreonizzarsi con i dispositivi Android; per chi cerca direzioni su Google Maps, le riceverà direttamente).

Altre novità in Android 2.2 sono: Tethering (la funzionalità apparirà nel setting menu, e bisognerà cliccare su “wi-fi hotspot portatili“); nuovo Browser (l’interprete Javascript in Chrome sarà usato nel browser nativo di FroYo, offrendo una migliore a performance Javascript 2x-3x: secondo Vic Gundotra di Google satà il più veloce browser mobile disponibile); le apps si installerano su memnoria SD; Android Market; App auto-aggiornamento; Music Sync (compreso stream wireless).

Newsletter
Iscriviti alla newsletter quotidiana di Itespresso