Anno da record per Intel

AziendeMarketingMercati e Finanza
Trimestrale Intel

I profitti di Intel s’impennano del 24 percento. Acquisiti gli asset di Infiniband

Intel archivia il 2011 registrando 54 miliardi di dollari di fatturato. Nell’anno record di Intel anche i profitti balzano del 24% rispetto a un anno fa a quota 12.9 miliardi di dollari. Il Ceo Paul Otellini non nasconde l’entusiasmo: oltre 10 miliardi di dollari di ricavi in più nonvanno sottovalutati, mentre il mercato Mobile è al sorpasso su quello Pc e in un anno dicongiuntura per il mercato Pc. All’ultimo CES 2012 Intel ha presentato Medfield, il primo vero chip per il mercato smartphone, con cui Intel scommette nella riscossa Mobile (nei mercati smartphone, grazie ad accordi con Lenovo e Motorola, e tablet) e soprattutto nella carica degli ultrabook, che dovrebbero ricinferire smalto al mercato notebook, con modelli ultrasottili e dall’accensione rapida (Instant-on).

Rispetto al 2010, Intel ha registrato ricavi in crescita del 24%, mentre i profitti hanno messo a segno un incremento del 19%. Nonostante i ricavi record, Intel ha riportato un Ebit del 63.6%, in leggero calo rispetto al 65.5% nel 2010.

Il 2012 è l’anno in cui Intel vuole dimostrare di stare al passo con ARM, oltre a pensare al debutto dell’architettura Ivy Bridge.

Intel ha annunciato l‘acquisizione degli asset di Infiniband da Qlogic. Con questa mossa Intel si aggiudica il business del networking. Comunemente usati come sistemi di interconnessione ad alte performance, lo standard del networking di InfiniBand permette collegamenti ad alta velocià fra macchine.

Trimestrale Intel
Trimestrale Intel da record
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore