Anteprima CES 2016 – È l’ora delle auto sempre più connesse, elettriche e con guida autonoma

Dispositivi mobiliMobility
Anteprima CES 2016 - È l'ora delle auto sempre più connesse, elettriche e con guida autonoma
0 1 Non ci sono commenti

Uno dei keynote più attesi è quello di Gary Shapiro, presidente e CEO della Consumer Technology Association: si svolgerà il 7 gennaio e s’intitola “Oltre le smart cities: il futuro della mobilità urbana”, per fare il p unto sul trasporto urbano nell’era delle auto connesse e delle self-driving cars

Le automobili sono sempre più tecnologiche e guadagnano i riflettori della fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas. L’edizione 2016, al via dal 6 al 9 gennaio, sarà sempre più centrata sull’Automotive, con le case automobilistiche tedesche in prima fila, senza dimenticare l’americana Tesla, le cui driverless car arriverano entro due anni. Ma una delle novità più attese è la versione ufficiale della Bolt EV di Chevrolet. Il concept presentato a Detroit, prodotto da Ganeral Motors (GM) in collaborazione con LG, anticipa il futuro delle auto elettriche e promette 320 chilometri di autonomia.

Anteprima CES 2016 - È l'ora delle auto sempre più connesse, elettriche e con guida autonoma
Anteprima CES 2016 – È l’ora delle auto sempre più connesse, elettriche e con guida autonoma

Al Consumer Electronics Show (CES 2016) ci sono auto sempre più connesse e con guida autonoma. Le self driving-cars guardano al 2020 come possibile data di rilascio dei modelli più attesi, ma intanto registriamo le mosse di avvicinamento: si spazia da Tesla alla Mercedes Classe E con l’Active Lane Change Assist, dall’annuncio dell’atteso accordo fra Google e Ford fino al concept della tedesca Bosch (con una segretaria su quattro ruote).

Bosch, colosso tedesco da 65 miliardi di dollari specializzato nella componentistica automotive, vuole sincronizzare navigatori  con agende elettroniche, implementare schermi aptici e un sistema contro la guida contromano, fino a consegnare la posta direttamente nel bagagliaio. Il display con feedback tattile prevede che il guidatore non perda il contatto visivo con la strada: per non distogliere l’attenzione dalla guida, Bosch gioca con le texture: liscia, ruvida o con una trama ad hoc, in modo che ogni funzione sia riconoscibile al tatto.

Uno dei keynote più attesi è quello di Gary Shapiro, presidente e CEO della Consumer Technology Association: si svolgerà il 7 gennaio e s’intitola “Oltre le smart cities: il futuro della mobilità urbana”, per fare il punto sul trasporto urbano nell’era delle connected cars. Interverranno Volkmar Denner, Ceo di Bosch, Steve Mollenkopf, numero uno di Qualcomm, e Amnon Shashua, co-fondatore di Mobileye (azienda di componentistica per le self driving-cars) e il Segretario ai Trasporti degli Stati Uniti Anthony Foxx.

Altro tema fondamentale è il tema dell’eco-sostenibilità, dopo il caso Volkswagen. Al CES 2016 potrebbero essere svelate nuove batterie con celle ridisegnate e nuovi materiali per gli elettrodi, in modo da ridurre il consumo energetico, in linea con i dettami di Cop 21.

Elon Musk, Ceo di Tesla, che vuole “cambiare il modo in cui il mondo utilizza l’energia e renderlo 100% sostenibile”, scommette sugli accumulatori al litio da abbinare ai pannelli fotovoltaici e ai caricatori delle Model S e Model X.

Infine, il capitolo Mobile e Wearable tech: già è possibile aprire e chiudere le portiere via smartphone o smartwatch, oppure pre-riscaldare la vettura da remoto; ma a Las Vegas il
valet parking automatico (o self-parking) vuole stupire i visitatori del CES: BMW ha già presentato una chiave/telecomando in grado di parcheggiare la Serie 7, dopo che si è scesi dall’abitacolo; ma con un tasto, si vuole sistema il veicolo in un posto libero, e se l’auto è elettrica, sarà possibile posizionarlo a fianco di una colonnina per la ricarica delle batterie.

Altro player atteso è Faraday Future, azienda cinese con sede in California

  • Sapete che il mondo dell’IT evolve verso l’Automotive? Mettetevi alla prova con il nostro quiz!
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore