ANTEPRIMA VNUNET/ Vista a 360 gradi

Sistemi OperativiWorkspace

Le versioni di Windows Vista sono complessivamente sei, ma sul nostro
mercato ne saranno presenti solo cinque. La sesta, denominata Windows
Vista Starter, è pensata solo per i mercati emergenti.

Windows Xp, nato in due versioni, Home e Professional, nel corso della sua lunga vita si è arricchito di nuove edizioni, sviluppate per consentire al sistema operativo di tenere il passo con l’evoluzione tecnologica dell’hardware. Ora, infatti, oltre a quelle degli esordi, sono disponibili una Media Center Edition, la Tablet PC Edition, la Professional X64 e, solo per alcuni mercati emergenti anche una Starter Edition. Il cuore di Xp in ognuna di esse è immutato, ma il nome assegnato tradisce immediatamente l’ambito di utilizzo cui sono state destinate. Windows Vista parte da subito con un piano Sku (acronimo di Stock Keeping Unit ? un identificativo che consente l’immediata qualificazione della versione di un prodotto) decisamente più ricco che, se da un lato consente all’acquirente di acquistare quanto serve e nulla di meno (o nulla di più, a seconda dei punti di vista), dall’altro genera una certa confusione soprattutto tra i meno esperti. Cerchiamo allora di fare chiarezza. Le versioni di Windows Vista sono complessivamente sei, ma sul nostro mercato ne saranno presenti solo cinque. La sesta, infatti, denominata Windows Vista Starter è pensata solo per i mercati emergenti, ecco l’elenco completo con una prima sommaria indicazione sulla destinazione d’uso d’elezione e qualche riferimento essenziale sulle caratteristiche incluse:

tabella19.6.06.gif

Già a questo punto sono necessarie però alcune precisazioni. L’edizione Business è adeguata per le imprese di ogni dimensione, ma se l’azienda ha una struttura It particolarmente complessa farebbe bene a scegliere l’edizione Enteprise, disponibile però solo con un Software Assurance o con un Microsoft Enteprise Agreement. Invece, l’edizione Windows Vista Ultimate si qualifica già da questo schema come la versione ideale per chi utilizza il proprio PC sia a casa, sia in ufficio, e quindi non può rinunciare a tutte le caratteristiche indispensabili per poter collegare in modo sicuro il proprio computer in un ambiente di lavoro, ma allo stesso tempo vuole avere a disposizione tutti gli strumenti per lavorare con i software multimediali. Infatti, le caratteristiche di Windows Media Center sono incluse solo nella versione Home Premium e Ultimate. Anche i professionisti di una piccola e media impresa potrebbero preferire Windows Vista Ultimate perché è comunque l’unica versione a disporre del sistema di cifratura BitLocker, altrimenti rinvenibile solo nella Enterprise per la quale però sono necessari particolari accordi di licenza. È importante segnalare che le caratteristiche della Tablet PC Edition di Xp sono ora presenti nella versione Home Premium, nella Business, nella Enterprise e nella Ultimate e che tutte le versioni (a parte la Starter) sono sia a 32 bit e a 64 bit, non è quindi necessario fare alcuna scelta al momento dell’acquisto. Nel prossimo articolo vedremo in dettaglio le caratteristiche di ogni versione per capire che la scelta non è poi così facile. Infatti non bisogna considerare solo quello che si vuole o non si vuole fare con la nuova versione di Windows, ma anche se gli strumenti che sono proposti nelle diverse edizioni servono davvero e valgono quello che costano. Per esempio potreste scoprire che il vostro PC non è assolutamente in grado di far girare la nuova interfaccia grafica Aero, ma che questa non è nemmeno poi indispensabile, oppure potreste considerare che il prezzo della versione Ultimate (?rumors? in Rete rivelano che potrebbe costare anche 500 euro nella versione pacchettizzata) è decisamente proibitivo e accontentarvi della Home Premium cui non manca nulla per soddisfare tutte le esigenze di casa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore