Antitrust accetta l’esposto di Altroconsumo contro Tim e Vodafone

Autorità e normativeNetworkNormativaProvider e servizi Internet

L’Agcm ha annunciato l’avvio di un procedimento contro gli operatori per i cambiamenti dei piani tariffari. Sotto esame pratiche commerciali ritenute ingannevoli e omissive

L’Antitrust accetta l’esposto di Altroconsumo relativo ai cambiamenti dei piani tariffari sulla telefonia mobile e annuncia l’avvio di un procedimento contro Tim e Vodafone.

Pochi giorni fa Altroconsumo, nell’ambito dell’iniziativa per i consumatori “Boicotta il carovita”, ha sottolineato con tanto di tabelle che testimoniavano lo sbalzo delle tariffe e le percentuali di variazioni annue la situazione richiamando l’attenzione pubblica su questo fenomeno.

Secondo l’associazione indipendente di consumatori i rincari previsti per profili medi di utenza in un anno vanno da 49 sino a 83 euro con picchi di aumento sulle singole telefonate di oltre il 100%.

A questo punto, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha “accolto i rilievi mossi da Altroconsumo, ravvisando estremi di pratiche commerciali ingannevoli e omissive. I cambiamenti potranno essere sospesi. Alla luce di quanto dichiarato dall’Autorità – fa sapere Altroconsumo in una notachiede a Tim e Vodafone di sospendere i cambi dei piani tariffari annunciati e invita gli utenti a rifiutare i cambiamenti proposti dai due operatori”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore