Antitrust, multa da 5 milioni di euro agli operatori mobili

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
Multa antitrust agli operatori mobili per servizi non richiesti
3 0 Non ci sono commenti

L’Antitrust italiana ha comminato una sanzione da 1.750.000 euro a Telecom e H3G, 800mila a Wind e Vodafone. A causa di servizi non richiesti. Altroconsumo chiede i rimborsi

I servizi non richiesti sono costati cari agli operatori mobili: una maxi sanzione antitrust da 5 milioni di euro. Nel dettagli, l’Antitrust italiana ha comminato una sanzione da 1.750.000 di euro a Telecom e H3G, invece 800mila di euro a Wind e Vodafone. Ora Altroconsumo chiede i rimborsi: “Bene le sanzioni Antitrust, ma ora gli operatori devono risarcire“.

Nell’arco del 2014, all’authority sono giunte molte segnalazioni con cui le associazioni di consumatori e gli utenti di telefonia mobile denunciavano la fornitura e il relativo addebito di servizi premium a sovrapprezzo (giochi e video), non richiesti. Inoltre, H3g e Tim sono anche stati sanzionati per la diffusione di messaggi che omettono informazioni essenziali o che forniscono l’accesso e l’attivazione del servizio a sovrapprezzo, senza una manifesta volontà, espressa da parte dell’utente.

Multa antitrust agli operatori mobili per servizi non richiesti
Multa antitrust agli operatori mobili per servizi non richiesti
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore