Antitrust, online per rimborso Windows Xp

Sistemi OperativiWorkspace

L’associazione NewGlobal.it sta promuovendo una battaglia per ottenere
la restituzione di quanto indebitamente versato dal consumatore finaleper l’acquisto coatto del sistema operativo Windows unitamente al personal computer.

L’associazione NewGlobal.it (www.newglobal.it) ha deciso di mettere gratuitamente a disposizione degli associati, ma anche di tutti gli utenti e navigatori di Internet, un modulo per richiedere a Microsoft Italia e alle aziende produttrici di personal computer, il rimborso dei costi sostenuti per l’acquisto, assieme al Pc, del software per l’installazione del sistema operativo Microsoft Windows. Secondo l’associazione – rende noto un comunicato a cura del vice presidente, avv. Manuel M. Buccarella – Microsoft e le principali aziende mondiali che producono computer, hanno sottoscritto accordi distorsivi della concorrenza che obbligano i consumatori, al momento dell’acquisto finale, ad acquistare anche il software per l’installazione del sistema operativo Windows, quando invece il mercato offre altri sistemi operativi. L’atteggiamento di Microsoft e delle case produttrici di hardware, sostiene NewGlobal, danneggia i consumatori e la concorrenza. L’associazione raccoglie anche le segnalazioni degli utenti da riportare all’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato (Antitrust italiana), per giungere a un provvedimento sanzionatorio in Italia, con particolare riguardo alla indebita restrizione della libera concorrenza nel mercato italiano della produzione e distribuzione di sistemi operativi per personal computer. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore