Antitrust UE contro Google per abuso di posizione dominante

Autorità e normativeNormativa
Intesa triennale fra Google ed editori
1 0 Non ci sono commenti

Il commissario alla Concorrenza della UE, Margrethe Vestager, rompe gli indugi e presenta ricorso contro Google per violazioni Antitrust

Abuso di posizione dominante nel mercato della ricerca online è lo spettro che si aggira per l’Europa. Il commissario alla Concorrenza della UE, Margrethe Vestager, rompe gli indugi e sta per presentare ricorso contro Google per violazioni Antitrust. Lo riportano il Financial Times e il Wall Street Journal.

Antitrust UE contro Google
Antitrust UE contro Google

Il motore di ricerca di Mountain View rischia una maxi multa fino al 10% del fatturato di Google: la sanzione potrebbe essere pari, al massimo, a 6,6 di miliardi di dollari (circa 6.1 miliardi di euro). Secondo indiscrezioni di Reuters, la UE potrebbe però impiegare alcuni mesi per emettere la sentenza, anche se il commissario europeo Margrethe Vestager potrebbe già fare un annuncio oggi. Vestager, liberale danese, è però pronta per accusare Google di ostacolare la competizione, drenando traffico dai rivali per favorire i suoi servizi. Inoltre Vestager non si limiterà al mercato della ricerca online, ma lancerà un’invdagine su Google Android, il business del software mobile, che detiene oltre l’80% del mercato smartphone globale.

Dopo quattro anni di indagini – e parecchi indugi – (il caso compie cinque anni), Google sta per essere multata in Europa, dove vanta il 90% circa di market share e dove conta un terzo del suoi ricavi.

In passato Google ha proposto alcuni accordi, poi rifiutati. Microsoft, la francese Foundem e altri 10 concorrenti di Google hanno più volte ritenuto inaccettabili le proposte di Google.

– Tieni d’occhio il mondo tecnologico europeo. Fai il nostro quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore