Antitrust Ue: Microsoft apra Windows ai browser rivali

Management

L’Unione europea sta valutando se obbligare Microsoft e Oem a distribuire anche i browser concorrenti. In arrivo RC1 di Internet Explorer 8

Nelle prossime ore o minuti dovrebbe arrivare la Release Candidate di Internet Explorer 8: Rc1 di IE8 è atteso con impazienza dagli utenti, curiosi di provarlo, dopo la Beta di agosto (ma la Rc1 non funziona sulla Beta di Windows 7). Internet Explorer 8 arriverà con leggero ritardo sulle previsioni, ma in fondo aspetta Windows 7, il successore di Vista (pronto per metà 2009, secondo le ultime indiscrezioni).

Windows: proprio su questo terreno si sta svolgendo l’ultimo braccio di ferro Antitrust tra Microsoft e Ue.

L’Unione europea sta valutando se obbligare Oem a distribuire anche i browser concorrenti su Windows di Microsoft: gli utenti potrebbero trovare a scaffale Pc con più browser già installati e Microsoft potrebbe essere costretta a disabilitare certo codice non specificato di Internet Explorer, se un utente sceglie un browser rivale. Uno scenario da fantascienza? E’ quello che Microsoft spiega alla Sec. Lo riporta ZdNet .

Secondo la Ue, Microsoft non avrebbe adottato i rimedi proposti dai tribunali americani nel 2002 dopo le procedure Antitrust: il legame tra Windows ed Explorer non sarebbe stato messo in regola. E’ vero che anche in Windows 7 uscirà la versione definitiva di Internet Explorer 8, ma, ciò nonostante, le accuse della Ue appaiono come anacronistiche: oggi esistono tanti browser alternativi, da Google Chrome (a dicembre uscito nella versione 1.0) a Apple Safari, da Mozilla Firefox ad Opera. Ma Internet Explorer continua a dominare il mercato.

A sollevare la questione Antitrust su Internet Explorer, era stata la norvegese Opera Software .

Leggi The Inquirer: Quasi pronto Internet Explorer 8

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore