Antitrust USA contro Google

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Multa antitrust agli operatori mobili per servizi non richiesti

La Federal Trade Commission (FTC) avrebbe deciso che Google è colpevole di abuso di posizione dominante nel mercato dei motori di ricerca. Dopo 19 mesi di indagini, il “verdetto Antitrust” su Google si avvicina: è atteso fra novembre e dicembre

Dopo 19 mesi di indagini, la Federal Trade Commission (FTC), a maggioranza, starebbe decidendo di mettere Google alle strette. Si tratta di indiscrezionu, ma, stando a fonti interne alla commissione Antitrust USA, Google sarebbe colpevole di abuso di posizione dominante nel mercato dei motori di ricerca. Google avrebbe usato illegalmente il suo  dominio del mercato della ricerca online per danneggiare i suoi rivali. Solo un commissario avrebbe espresso scetticismo contro questa tesi. Ma la decisione su come procedere non arriverà prima di novembre o dicembre, secondo Reuters.

I confronti sarebbero stati effettuati su Yelp e Nextag. I concorreenti di Google nel settore dei viaggi online sarebbero stati danneggiati nel posizionamento sul motore di ricerca di Mountain View con ranking di bassa qualità, per rubare utenti ai siti, da dirottare su servizi dell’ecosistema Google. Gli utenti Internet infatti cliccano prima sui siti che appaiono in “zona Top ranking”; e i siti con basso ranking sono costretti ad acquistare advertising su Google per ottenere maggiore visibilità. Google però rinnega le accusa. Eric Schmidt , chairman di Google, rifiuta l’idea che la sua azienda abbia manipolato i risultati di ricerca, e lo ha affermato all’audizione del settembre 2011.

Ad aprile Google ha deciso di patteggiare, pagando 22.5 milioni di dollari per aver bypassato le impostazioni privacy su Safari, il browser di Apple. Google vorrebbe evitare una condanna Antitrust. Ma FTC è intenzionata a sanzionare i “giochi” sul rank, per favorire i propri servizi, e gli accordi in esclusiva, offerti ai publisher online, per i servizi di ricerca: fattori che hanno distorto la competizione nel mercato dei motori di ricerca. FTC si è infastidita per l’impossibilità di confrontare i dati degli inserzionisti su analoghe campagne marketing condotte su Google e su motori di ricerca rivali come Microsoft Bing e Yahoo!. Anche l’Antitrust UE è impegnata in una simile indagine su Google.

FTC sta anche valutando i brevetti e le licenze di Google nel mercato smartphone: Motorola Mobility aveva cercato di bloccare l’importazione di iPad e Microsoft Xbox.

Antitrust §USA: FTC vorrebbe condannare Google @ shutterstock
Antitrust §USA: FTC vorrebbe condannare Google
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore