Aol manda Netscape in soffitta

Management

Con il pensionamento improvviso e anticipato di Netscape, finisce un’era. A fine 2007 Aol ha deciso di dire addio al browser che ha fatto la storia del Web. Netscape, creato nel lontano 1994 e giunto alla versione 9, il primo browser di massa dotato di interfaccia grafica, dopo Mosaic, e il più popolare negli anni ’90, tramonterà dal primo febbraio 2008. Aol, che acquisì il browser nel 1997 e ne ha visto la sconfitta ad opera di Internet Explorer nella prima guerra dei browser, non fornirà più aggiornamenti o patch di sicurezza. E consiglia: passate a Mozilla Firefox, il vero antagonista di Microsoft

Mentre Firefox sta per rilasciare la sua terza release e Internet Explorer prepara la versione 8 , il browser che ha fatto la storia del Web 1.0 va in pensione anticipata: Netscape, appena giunto alla versione 9.0 e da poco tornato al suo storico nome (Netscape Navigator), ha detto basta. Lo stop a Netscape arriva da Aol, che acquisì il browser nel 1997. Netscape perse la cosiddetta prima guerra dei browser, ad opera di Internet Explorer di Microsoft. Da allora Opera ha provato a costruirsi un mercato di nicchia, soprattutto rivolgendosi al Web mobile. E Mozilla ha sfoderato Firefox, l’unico browser che è riuscito a scalfire quote a Internet Explorer. La seconda guerra dei browser vede dunque tra i principali sfidanti, Firefox contro Internet Explorer (sempre in pole position al 79,6% secondo le ultime statistiche di Net Applications). Con la fine di Netscape, finisce un’era: rimangono nell’arena, oltre ai citati browser di Microsoft e Mozilla, Safari di Apple (dall’anno scorso anche per Pc), Opera di Opera Software e altri piccoli come il cinese Maxthon , in cui ha investito anche Google (che già supporta Mozilla in funzione anti Microsoft).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore