AOL nega tutto

Workspace

Smentita ieri da AOL la notizia del suo interesse per Red Hat

Laltro ieri era trapelata voce di unofferta di AOL per rilevare Red Hat, la più importante tra le aziende produttrici di sistemi Linux. AOL ieri ha smentito tutto. Ma gli analisti commentano che, in fondo, una collaborazione potrebbe anche essere fruttuosa. Una partnership con Red Hat potrebbe aiutare America OnLine a spingere le adesioni ai suoi servizi online, contrastando contemporaneamente la diffusione di Windows. La gente accede ad AOL principalmente da macchine Windows, ha detto Dan Kusnetzky di IDC. Linux potrebbe essere un modo per AOL di realizzare un sistema di accesso ai suoi servizi interattivi che non dipenda da Windows, installabile su Network computer dedicati. Merrill Lynch sostiene che tra le due aziende ci siano i presupposti per diversi accordi. Un portavoce di Red Hat ha dichiarato di non voler fare commenti, ma che la società farà degli annunci durante il LinuxWorld, la settimana prossima. Unoccasione solitamente utilizzata da Red Hat per annunciare nuovi accordi e prodotti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore