Apache abbandona la comunità Java

ManagementMarketingWorkspace

Apache Software Foundation e Oracle sono sempre più ai ferri corti. Che fine faranno i 100 progetti open source che impiegano o supportano Java?

Apache Software Foundation, che contribuisce al linguaggio Java in maniera preponderante, abbandona la comunità a causa dei crescenti dissapori con Oracle. Oracle ha acquisito Sun nei mesi scorsi, ma da allora ci sono tensioni sia dentro OpenOffice.org (tanto che una parre della comunità ha creato LibreOffice.org) che dentro Java. Apache se ne è andata dal comitato esecutivo di Java Community Process (JCP), ma è difficile dire come possa fare a meno di Apace l’organo di controllo del progetto open source.

Oracle è accusata di voler soffocare l’iniziativa Apache Harmony, in quanto vista come rivale a propri business. Apache Software Foundation temne che le “esigenze commerciali di una singola entità” (Oracle) interferiscano “in maniera grave con la governance trasparente dell’ecosistema”.

Oggi Apache sponsorizza più di 100 progetti open source che impiegano o supportano Java, ma è difficile dire quale effetto potrà avere su questi progetti l’addio di Apache alla comunità Java. Mentre Apache è ai ferri corti con Oracle, invece Apple ha fatto il suo ingresso in OpenJdk. Ma tra Steve Jobs e Larry Ellison c’è una nota simpatia e consonanza di vedute.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore