Apple accelera il lancio di iTunes senza Drm, ma senza Beatles

AccessoriWorkspace

Il debutto della musica senza lucchetti digitali anti pirateria, potrebbe essere il regalo di Steve Jobs ai fan di Apple. Però, per i Beatles, i tempi sembrano più lunghi del previsto: le trattative sono in stallo

VNUnet.it aveva preannunciato che, secondo indiscrezioni, Apple stesse aprendo negoziati con le etichette discografiche per dare l’addio definitivo al Drm su iTunes.

A un anno di distanza dall’accordo con Emi per portare musica senza lucchetti

digitali anti pirateria, è stata osservata la sparizione del link alla sezione Plus sul sito americano di iTunes: Macityha notato che tale scomparsa è anche sul sito italiano; l’ipotesi più probabile è che la migrazione sia iniziata e che la sezione Plus, senza Drm, venga nascosta, perché tutto iTunes sta per diventare un jukebox musicale senza Drm.

Il jukebox digitale di Apple vuolle allinearsi ai rivali e sfidare Amazon Mp3, MySpace Music, l’imminente SanDisk Slotmusic e Napster (in Italia senza Drm è anche Dada music store), nel mercato degli Mp3 liberi.

Infine, se iTunes senza Drm sembra proprio dietro l’angolo, si allungano i tempi per acquistare i Beatles sul negozio virtuale di Apple: le trattative sono in stallo.

A marzo pareva che, grazie a un accordo con Apple dcirca 600 milioni di dollari, su iTunes sarebbe stata riversata tutta la discografia dei Fab Four, ma ancora l’intesa è saltata.

Paul McCartney ha detto alla Bbc: “Siamo molto favorevoli, ma capisco che ci siano un paio di questioni spinose. L’ultima volta che ne ho saputo qualcosa, mi hanno detto che l’accordo è in stallo“, ha aggiunto. “Ma spero che le difficoltà saranno superate, perché ne varrebbe la pena“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore