Apple Airport Express Base Station

LaptopMobility

Collegamenti wireless per condividere documenti e stampanti, ma anche la navigazione in Internet, in 188 grammi

Questo versatile dispositivo Apple è stato pensato per consentire la navigazione wireless in Internet, ma anche per collegare un impianto Hi-Fi con la libreria musicale iTunes e per ascoltare le playlist disponibili. Airport Express Base Station permette infatti la gestione di reti wireless in standard 802.11g e 802.11b ed è contraddistinto dal classico design lineare e dal colore completamente bianco. In appena 75x94x28mm (LxAxP) e 188 grammi di peso integra diverse funzionalità che semplificano la connessione in rete di computer, stampanti e dispositivi audio. Al suo interno è infatti presente un access point compatibile con gli standard già accennati, una porta Usb per connettere stampanti compatibili, un’uscita mini-jack da 3,5 mm per collegare dispositivi audio analogici o digitali (cuffie o persino impianti stereo) e una interfaccia di rete FastEthernet per connettere modem Adsl. Non ultimo è da segnalare che, diversamente da altri prodotti simili, l’alimentatore è direttamente integrato all’interno, semplificando ulteriormente le procedure di installazione e posizionamento. Il software in bundle (che include il programma di controllo del dispositivo e il programma iTunes) è stato sviluppato sia per il sistema Mac Os X 10.x sia per quelli Windows 2000/XP, permettendo quindi l’adozione di questa apparecchiatura non solamente in reti dominate dai sistemi operativi di casa Apple. L’installazione di Airport Express Base Station è piuttosto semplice: una volta collegato alla presa di alimentazione bisogna installare il software presente nel Cd-Rom allegato in un computer dotato di scheda di rete Wireless. Una volta installato verrà attivata la ricerca di tutti i dispositivi “Airport Express” presenti nel suo raggio d’azione e ne sarà comunicata la presenza all’utente. A questo punto, se non si utilizza il sistema operativo Windows 2000 si potrà passare alla configurazione automatica per tutte le impostazioni dell’Airport Express Base Station. Con Windows 2000 si deve invece procedere con la configurazione manuale, dato che quella automatica non è supportata. Sia attraverso la configurazione automatica, sia attraverso quella manuale, oltre a configurare le impostazioni di rete da utilizzare nella sezione wireless si potranno impostare i dati corretti per il collegamento a Internet (quando presente) attraverso l’uso di un modem Adsl (acquistato a parte) da collegare alla porta FastEthernet. Terminata la procedura iniziale l’access point è pronto per essere utilizzato e fornire i propri servizi a tutti i computer, con scheda wireless, che vogliano collegarsi a Internet e tra loro. Per la sicurezza delle trasmissioni sono supportati sia il protocollo Wep, che il meno farraginoso Wpa. A questo punto, collegando alla porta Usb dell’access point una stampante compatibile, questa sarà direttamente a disposizione di tutti i computer client, sempre che sia stata configurata correttamente la porta di rete sul sistema operativo del computer. Se viene attivato il collegamento all’impianto stereo (mediante un cavo audio analogico o digitale fornito come optional), sarà possibile scaricare e ascoltare i brani musicali direttamente da Internet, appoggiandosi al sistema di distribuzione iTunes fornito da Apple. Le caratteristiche tecniche di questo dispositivo indicano in 45 metri il segnale di portata, che possono però variare a seconda dell’ambiente in cui è utilizzato. La frequenza di funzionamento è di 2,4 GHz e sono quindi escluse le connessioni con dispositivi compatibili con lo standard 802.11a, funzionante a 5 GHz. La velocità massima di trasmissione è di 54 Mbps, attivata quando tutti i dispositivi wireless collegati all’access point utilizzano questo stesso protocollo. Nelle prove di utilizzo l’integrazione di computer alla rete non ha comportato difficoltà. Una volta rilevata la presenza dell’access point e attivato il collegamento i sistemi sono stati immediatamente in grado di scambiare le informazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore