Apple annuncia Safari Beta 2

NetworkProvider e servizi Internet

Download a quota 2 milioni.

Apple ha annunciato Safari Beta 2, la versione beta aggiornata del browser Safari, che offre le funzionalità più richieste e amate dagli utenti, tra cui tabbed browsing e AutoFille, il riempimento automatico della modulistica in rete. Safari è oggi il browser preferito da milioni di utenti Mac, come dimostrano gli oltre due milioni di download effettuati dal 7 gennaio 2003, data del rilascio della prima versione beta pubblica gratuita. Safari, il browser web più veloce mai creato per piattaforma Mac, ha portato una sferzata di energia alla categoria, grazie a innovazioni quali capacità di ricerca su Google integrate direttamente nella barra degli strumenti, SnapBack, un nuovo modo per tornare indietro allistante ai risultati di una ricerca o al livello superiore di qualsiasi sito web dopo aver navigato nei livelli inferiori, un innovativo metodo per denominare, organizzare e presentare i preferiti, e il blocco automatico delle finestre pubblicitarie a comparsa (pop-up). Ottimizzando le innovative funzionalità introdotte con la prima versione beta pubblica di Safari, Safari Beta 2 porta nelle case degli utenti il modo più pratico per visualizzare pagine web multiple, passando da un sito allaltro attraverso ununica finestra, grazie allultimissima novità in fatto di navigazione, il tabbed browsing. La funzionalità di riempimento automatico, poi, rende la compilazione dei moduli online incredibilmente facile, in quanto utilizza le informazioni presenti in Rubrica Indirizzi, o precedentemente utilizzate per la compilazione di altri moduli, per inserire automaticamente il nome, lindirizzo, la città, il CAP, lindirizzo e-mail e altri dati. La versione beta aggiornata consente inoltre di optare per la compilazione automatica del nome e della password dellutente, che vengono archiviati in tutta sicurezza in Keychain di Mac OS X. Poiché la protezione delle informazioni personali sui computer di uso pubblico è di fondamentale importanza, Safari Beta 2 introduce lopzione Reset Safari, che cancella lo storico della navigazione, vuota la cache e la finestra dei download, rimuove i cookie, elimina le immissioni per le ricerche con Google, le password e i nomi salvati o qualsiasi altra informazione utilizzata per il riempimento automatico. Tra le funzionalità aggiuntive e i potenziamenti che caratterizzano Safari Beta 2 ricordiamo la possibilità di importare facilmente i preferiti da Netscape e Mozilla, il supporto migliorato per AppleScript, una compatibilità ottimizzata con gli standard per navigare a vele spiegate e il supporto esteso per giapponese, francese e tedesco. Safari è alimentato dal miglior motore di rendering del settore basato su KHTML, frutto del progetto open source Konqueror di KDE Apple continua a lavorare a stretto contatto con la comunità open source, contribuendo al suo sviluppo. Le sessioni relative a Safari pianificate in occasione dellimminente Worldwide Developers Conference, in programma dal 23 al 27 giugno a San Francisco, consentiranno agli sviluppatori di scoprire come integrare la tecnologia Safari nelle proprie applicazioni. Safari Beta 2 è disponibile sin dora per il download gratuito presso il sito www.apple.com/safari; richiede Mac OS X versione 10.2 ed è ottimizzato per Mac OS X v10.2.3 o successivo. Safari Beta 2 comporta il download di un documento compatto di 3,9MB ed è disponibile in inglese, giapponese, francese e tedesco. La versione finale di Safari verrà resa disponibile alla fine del 2003.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore