Apple apre un nuovo capitolo con iPhone 6, iPhone 6 Plus, Apple Pay e Watch

AziendeMobility
La tecnologia NFC è usata anche da Apple Pay
3 0 Non ci sono commenti

In unico evento, in una manciata di ore, Apple entra nel mercato dei big screen con iPhone 6 da 4,7 pollici e un phablet iPhone 6 Plus da 5.5 pollici, con display ad altissima risoluzione e dal profilo iper sottile; spariglia le carte nella nuova frontiera del mercato della Wearable tech, la tecnologia da indossare, svelando lo smartwatch Apple Watch dal design elegante targato Jony Ive e dalle funzionalità dedicate a salute e fitness; e fa il suo ingresso nel mercato dei pagamenti mobili con Apple Pay. In unico evento, Apple torna a stupire, anche nell’era del Ceo Tim Cook

Apple torna ad essere l’azienda dal tocco magico, capace di stupire, con una manciata di dispositivi, dal design riconoscibile, dalle linee fresche, arrotondate e pulite. I nuovi device sono tre: i big screen di iPhone 6 da 4,7 pollici e del phablet iPhone 6 Plus da 5.5 pollici, con display ad altissima risoluzione e dal profilo iper sottile. Due soli numeri: iPhone 6 conta più di 1 milione pixel, mentre iPhone 6 Plus vanta più di 2 milioni di pixel.

Nel 2014 big screen e phablet vanno al raddoppio: il market share sul totale delle vendite di smartphone è passato dal 4.3% dell’anno scorso al 10.5% del primo trimestre del 2014. E ora Apple è pronta per dire la sua.

Apple iPhone 6 e 6 Plus sono ipersottili
Apple iPhone 6 e 6 Plus sono ipersottili

Ma Apple non si è accontentata di sfidare Samsung e gli altri Android sul terreno degli ampi display, ma fa anche ingresso nella nuova arena del mercato della Wearable tech, la tecnologia da indossare, svelando lo smartwatch Apple Watch dal design elegante targato Jony Ive e dalle funzionalità dedicate a salute e fitness.

Negli USA, Europa, Cina, Giappone ed Australia, meno dell’1% — ovvero lo 0.81 per cento — degli utenti consumer possiede uno smartwatch, secondo uno studio di Kantar Worldpanel ComTech. Fra i possessori di smartwatch, a livello globale, il 51% ha scelto un dispositivo indossabile di Samsung, il 17% ha comprato un orologio hi-tech di Sony e il 6% ha preferito Pebble.

IDC prevede che dalla fine dell’anno al 2018, le vendite di wearable tech aumenteranno di sei volte a 111.9 milioni di unità.E Morgan Stanley  stima che l’azienda possa vendere fino a 30 millioni di Watch nei primi 12 mesi dal debutto, generatndo fino a 9 miliardi di dollari di ricavi. Ed Apple ha tutte le carte in regola per raddoppiare questa cifra.

Apple Watch
Apple Watch

Infine Apple entra nel mercato dei pagamenti mobili con Apple Pay, sfruttando la tecnologia NFC (near-field communication). Il  sistema Apple Pay, che si basa sul Touch ID, è semplice: è sufficiente mettere il telefono vicino ad uno scanner, toccare il TouchID e il pagamento è fatto. Eddy Cue ha spiegato che il nuovo iPhone ha la tecnologia NFC ma anche un nuovo chip chiamato Secure Element che cripta le informazioni e aiuta a tenere le carte di credito in Passbook.

Apple Pay trasforma l'iPhone 6 e 6 Plus in un borsellino elettronico
Apple Pay trasforma l’iPhone 6 e 6 Plus in un borsellino elettronico

In tre mosse, – e che fendenti! – Apple sfida la concorrenza con lo spirito del 2007. Il mercato dei pagamenti mobili passerà dai 12.8 miliardi di dollari nel 2012 ai 90 miliardi di dollari nel 2017, secondo Forrester Research.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore