Apple apre una finestra su Windows

LaptopMobility

Non è un gioco di parole, ma è il nuovo corso della Mela guidata da Steve Jobs: Apple punta il mercato consumer, permettendo al vecchio rivale, il sistema operativo Windows, di girare sui nuovi Mac Intel

Apple ha sorpreso tutti quando l’altro giorno ha sfoderato la beta di Boot Camp, un software che consente il dual boot sui nuovi Mac Intel, i Macintosh cioè con cuore Intel. Non è più un affare da hacker, bensì qualcosa di semplice e a portata di ogni utente che possieda i Macintosh con chip Intel: Windows gira su Macintosh. Apple ha rilasciato un nuovo software per consentire ai Mac con processore Intel di installare e far girare Windows XP di Microsoft (ma non solo Xp: anche Windows Media center e l’attuale beta di Windows Vista) sui Mac di ultima generazione. Apple, dopo aver assaporato, con iPod e la rivoluzione dell’intrattenimento digitale, il gusto dell’elettronica di consumo, rinuncia alla torre d’avorio della nicchia (per un pubblico ristretto di fan tecnologici e cultori del design), e si apre finalmente al mercato consumer. I computer della Mela vanno a sfidare Dell e i Pc di consumo. La nuova versione del sistema operativo verrà lanciata in agosto, in anticipo su Windows Vista posticipato al gennaio 2007. La nuova tecnologia inoltre verrà inclusa in Leopard ovvero Mac Os X 10.5. Apple, ormai trentenne e non più adolescente, scopre il mercato di massa, aprendo finalmente una finestra su Windows.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore