Apple contro Samsung, a breve il verdetto

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
L'attesa di iPhone 5 pesa sul rallentamento di Apple

Non avendo raggiunto un accordo, Apple e Samsung rimettono le decisioni a una giuria che a breve emetterà il verdetto. In gioco i tablet Samsung nel mercato americano

E’ alle battute finali il duello Apple-Samsung. Non avendo trovato un accordo, le due società si dovranno confrontare con il verdetto di nove giurati i quali hanno avuto da entrambe le società gli estremi della vicenda.

Vicenda che vede Apple contro Samsung accusata di aver ‘copiato’ l’iPad e l’iPhone. Apple chiede alla società sudcoreana, non solo di togliere dal mercato i suoi “incriminati” tablet e smartphone, ma anche dai 2,5 ai 2,75 miliardi di dollari di danni, una cifra davvero esplosiva.

Questa bagarre si è sviluppata negli Stati Uniti, piazza fondamentale per entrambe le società. Se dovesse vedersi una battuta d’arresto un definitivo bando delel vendite per tablet Samsung, come richiede Apple, per Samsung sarebbe davvero un copo molto forte. D’altro canto, la stessa Samsung non è mai stata con le mani in mano e chìede ad Apple 421,8 milioni di dollari per aver infranto alcuni dei suoi brevetti.

Secondo il sito ilsoftware.it Harold McElhinny, legale di Apple ha defininendo i prodotti del colosso coreano come una copia spudorata degli iPhone. Ne sarebbero la prova anche alcune comunicazioni interne fra dipendenti Samsung che avevano come punto centrale la discussione dei punti di forza degli iPhone ed alcuni aspetti del design del dispositivo ritenuti “rivoluzionari” da parte della stampa.
Charles Verhoeven, legale di Samsung, non ha negato la somiglianza con alcuni dispositivi di Apple. Anzi, ha osservato come i punti in comune tra alcuni prodotti a marchio Apple ed alcuni device di Samsung rispecchino la naturale evoluzione in campo “mobile”.

Secondo la tesi di Verhoeven, inoltre, non ci sono prove che i consumatori siano stati in qualche modo confusi nella scelta dello smartphone da acquistare.
Per Verhoeven il motivo per cui Apple non sarebbe riuscita a portare dinanzi al giudice alcuna prova è che non ve ne sarebbe nemmeno una.

Apple “sta semplicemente cercando di mettere i bastoni tra le ruote alla principale azienda concorrente cercando di impedire che questa possa offrire ai consumatori ciò che questi desiderano, smartphone con uno schermo ampio“, ha commentato il legale di Samsung sostenendo che azioni come quelle promosse da Apple rappresenterebbero una minaccia per l’innovazione ed il business industriale nell’intero territorio statunitense. “Piuttosto che assumere un atteggiamento competitivo sul mercato, Apple sta preferendo le vie legali per sbarazzarsi della concorrenza”.

Insomma, fino a pochi giorni fa, il giudice Lucy Koh aveva chiesto ai due amministratori delegati un nuovo tentativo prima che la giuria si riunisca per decidere il verdetto.
Samsung va incontro a grossi rischi perchè se Apple dovesse vincere automaticamente otterrà un’ingiunzione permanente sulle vendite dei suoi apparecchi. Il caso ha ingenti implicazioni finanziarie per entrambe le compagnie.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore