Apple esce da Camera di Commercio Usa per dissenso sui temi climatici

Aziende

Apple, che sta da tempo rimuovendo le sostanze tossiche dai suoi prodotti, ha lasciato la Camera di Commercio Usa, in polemica sulla questione clima e ambiente

Preferiremmo che la camera avesse una posizione più progressista su questo tema cruciale e giocasse un ruolo costruttivo nell’affrontare la crisi climatica” ha sostenuto Catherine Novelli, vicepresidente per gli affari governativi di Apple.

Con queste parole, che sottolineano il dissenso di Apple sui temi climatici, la Mela di Cupertino esce da Camera di Commercio Us a.

Già Exelon Corp, PG&E Corp e PNM Resources Inc hanno dato l’addio alla Camera per dissidi sui temi climatici.

Nella eco-guida di Greenpeace , l’americana Apple (“diventa il produttore di pc più progredito, rimuovendo le sostanze tossiche dai suoi prodotti“) si piazza fra le aziende in progressione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore