Apple ha già rilasciato SDK di iWatch

Dispositivi mobiliMarketingMobilityWorkspace
I'm watch, lo smartwatch di Ennio Doris, chiude l'avventura
2 0 1 commento

Lo smartwatch di Apple si chiamerà iTime o iWatch: tutto quello che crediamo di sapere sulle novità in arrivo in casa Apple, a partire da iPhone 6 con iOs 8 e iWallet. Fra poche ore l’evento più atteso

Non sappiamo ancora se si chiamerà Apple iTime o iWatch, ma il colosso di Cupertino avrebbe già rilasciato l’SDK dello smartwatch dal look fashion agli sviluppatori. Segno che – come già s’immaginava- anche iWatch integrerà un App Store da cui scaricare le apps di terze parti dedicate al fitness, al monitoraggio della salute e a tutte le attività orientate a un dispositivo dio Wearable tech, la tecnologia da indossare.

Secondo indiscrezioni, Apple avrebbe già distribuito a una piccola selezionata platea di grandi aziende – social network e servizi fra cui spicca Facebook – una versione pre-release dell’SDK (Software Development Kit) destinato proprio a iWatch, l’orologio hi-tech che Apple sta per svelare fra poche ore.

Questa sera (ora italiana) Apple presenterà iPhone 6 con schermo più ampio (4.7 pollici, per i big screen oltre ai 5 pollici – iPhone da 5.5″ – pare ci sia da attendere) e una gamma di dispositivi di Wearable tech, dall’accento fashion, declinati per uomini e per donne.

Lo smartwatch di Apple si chiamerà iTime o iWatch: tutto quello che crediamo di sapere
Lo smartwatch di Apple si chiamerà iTime o iWatch: tutto quello che crediamo di sapere

Apple dovrebbe presentare anche il portafoglio Mobile: significa che una tecnologia come NFC abiliterà i pagamenti mobili (m-payments o pagamenti wireless) su iPhone 6, trasformato in un portafoglio elettronico.

Altra certezza iOS 8, la nuova versione della piattaforma mobile di Apple, con accento su domotica, salute e pagamenti elettronici. HealthKit (Salute) funzionerà meglio coi sensori montati sulllo smartwatch , sensori in grado di monitorare movimenti e battiti cardiaci.

One more Thing? Un iPad più ampio, magari oltre i 12 pollici, o un prodotto del tutto inaspettato. Non ci resta che seguire il keynote introdotto dal Ceo Tim Cook.

Dal primo luglio il titolo ha guadagnato il 22.5%, e l’11% nella prima metà degli ultimi cinque anni.

ITespresso.it seguirà l’evento Apple in diretta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore