Apple, Google e Microsoft sono i brand che valgono di più

AziendeMercati e Finanza
Apple Park aprirà i battenti il prossimo aprile

Sono tutti tecnologici i primi tre marchi al top della classifica Best Global Brands e in cima c’è Apple. Per la prima volta entra Salesforce.com davanti anche alla Ferrari

I tempi cambiano, eccome. La diciottesima edizione dello studio Best Global Brands evidenzia in modo netto come i brand tecnologici si siano fatti strada nella speciale classifica e occupino tantissime posizioni di prestigio.

Lo studio, appannaggio di Interbrand analizza il modo in cui i brand crescono, attraverso una metodologia riconosciuta a livello internazionale come standard nell’ambito della valutazione finanziaria dei marchi, certificata ISO e basata sostanzialmente sull’analisi di tre fattori: la performance finanziaria di prodotti e servizi di un determinato brand, il suo ruolo nel processo d’acquisto, la forza competitiva e il relativo profilo di rischio.

Best Global Brands 2017 - I migliori 8 brand
Best Global Brands 2017 – I migliori 8 brand

In base a questi criteri, in cima alla classifica c’è Apple, seguita da Google e Microsoft, quindi CocaCola e poi di nuovo un brand tecnologico, quello di Amazon, seguita da Samsung, Toyota e Facebook. Nona posizione per Mercedes-Benz e decima per IBM. La pervasività dei “titoli” tecnologici è evidente, magari brucia un poco che Ferrari sia solo all’ottantottesima posizione, decine e decine di posizioni dopo Mercedes, ma si sa…
I risultati in gara pesano, e magari anche quelli al concessionario. Una Ferrari non è per tutti, la Mercedes sì.
Rimanendo in ambito tecnologico invece è abbastanza stupefacente la posizione di Netflix davanti a Ferrari di dieci posizioni, e anche Salesforce.com (84esima posizione).

Le conferme invece arrivano proprio da Apple e Google, con il valore della Mela che cresce ulterioremente (+3 percento il suo brand, per oltre 184mila miliardi di dollari). Facebook è entrata per la prima volta nella top ten, e fa registrare il più alto incremento del valore del brand per il secondo anno consecutivo con il +48percento quest’anno.

Per guardare esclusivamente al nostro “orticello”, l’Italia è rappresentata da Gucci, Prada e Ferrari. Gucci addirittura occupa la 51esima posizione (+6 percento il valore del brand, per quasi 10mila miliardi di dollari di valore).

Complessivamente i brand tecnologici, i finanziari, quelli di largo consumo e l’automotive occupano oltre il 50 percento delle posizioni. L’automotive però supera i tecnologici.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore