Apple iOS 8 fra Salute e domotica

AziendeMacManagementSistemi OperativiWorkspace
Apple iOS 8 è in download
0 0 1 commento

In occasione dell’annuale conferenza degli sviluppatori (Wwdc 2014), Apple ha presentato iOS 8 con l’app Salute (HealthKit) e le funzionalità Homekit di domotica per la Smart Home. Delusi gli analisti che si aspettavano qualche sorpresa hardware, invece il software ha dominato la scena della Developers Conference: da iOS 8, la piattaforma mobile per iPhone e iPad, a Os X Yosemite, il sistema operativo per Mac. Innanzitutto, Apple ha scommesso sulla continuità: la funzione Handoff permette di avviare un’attività su un dispositivo e concluderla su un altro, mentre si preannuncia la possibilità di effettuare chiamare direttamente dal Mac o dall’iPad. In ambito Wearable, si intravede qualcosa grazie all’App Salute, che raccoglie in un unico posto tutte le informazioni che l’utente ritiene rilevanti per stabilire il proprio stato di salute, collezionate dalle varie apps e dai diversi dispositivi per il fitness (quando e se arriverà l’iWatch, l’HealthKit è già pronto). Invece, in ambito Internet delle Cose, avanzato CarPlay (per iOS sul cruscotto dell’auto) e Homekit (per la domotica). Infine, Apple sfida Dropbox con iCloud Drive e Maildrop: tramite iCloud Drive, Apple salverà i file degli utenti su suoi server, in modo che l’accesso possa avvenire da ogni device; il servizio email Maildrop semplifica l’invio di grandi file. 

La delusione di Wall Street è palpabile: niente hardware, ma solo software. Gli utenti mobile professionali con iOS 8 guadagnano miglioramenti per la sicurezza e la gestione enterprise, nuove funzioni per la produttività e soprattutto in termini di continuità fra iPhone, iPad e Mac. Un esempio è Handoff che consente di iniziare un’attività su un dispositivo e concluderla su un altro.

Grazie a Homekit, Apple fa ingresso nella domotica: iPhone e iPad si trasformano in hub di controllo, per dialogare con i sistemi intelligenti che si trovano in casa, dalle luci ai sistemi di allarme o di riscaldamento, fino alle persiane elettriche.

A Wwdc14 Apple iOS 8
A Wwdc14 Apple iOS 8

Fra le 4000 nuove API dell’SDK per iOS 8 spiccano i framework per HealthKit, l’App Salute, che raccoglie in un unico posto tutti i dati che arrivano dalle apps fitness: aspettando iWatch, l’utente potrà verificare o stabilire il proprio stato di salute, dalla misurazione della pressione al battito cardiaco.

Altre novità riguardano:  Widget; Photos with iCloud (in italiano Libreria Foto iCloud) fa sì che ciascuna fato scattata sia disponibile su tutti i propri dispositivi, mentre ogni modifica ed effetto viene aggiornato in automatico su tutti i dispositivi dell’utente.
Apple ha venduto 800 milioni di dispositivi, di cui 130 milioni di nuovi device solo l’anno scorso. Le apps su App Store sono 1.2 milioni. Con il nuovo logo della scelta dell’editor gli utenti possono trovare le migliori apps, mentre i developer guadagnano l’estensibilità e l’app bundle per consentire agli utenti di acquistare molteplici apps. La comunità di sviluppatori software di Apple –  in parte presente a WWDC 2014 – conta 9 milioni di sviluppatori registrati.
Alla Developers Conference è stato annunciato Os X Yosemite per Mac, ma nel segno della continuità con il Mobile. Migliorato il centro notifiche e in Spotlight, Apple ha  introdotto iCloud Drive anche per questa piattaforma, lanciando il guanto a Dropbox.

Infine iOS 8 supporterà ol “peer-to-peer AirPlay”: significa che per il playback e per la ricerca non sarà necessaria la connessione alla rete wireless per utilizzare AirPlay.

Apple iOS 8

Image 1 of 14

Apple iOS 8 con widget e HealthKit, l'app Salute
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore