Apple iPod Hi-Fi

Workspace

Un sistema audio portatile ad alta fedeltà

Oltre che per il tradizionale design che caratterizza i prodotti Apple da diverse generazioni, questi diffusori stupiscono per l’eccezionale fedeltà di riproduzione e la semplicità d’uso. In un unico case, che sfrutta un materiale plastico a doppia parete interna per aumentare la resistenza e la solidità della struttura, sono stati integrati tre diffusori realizzati ad hoc, il sistema di alimentazione e l’interfaccia per il collegamento verso dispositivi esterni. iPod Hi-Fi può funzionare a corrente o con sei batterie di tipo D (torcia) e può essere collegato a lettori multimediali, Pc e altre sorgenti sonore grazie all’ingresso mini-jack, compatibile anche con miniplug digitali S/Pdif. L’aspetto peculiare però riguarda la connessione con tutti i modelli iPod oggi disponibili, grazie al connettore posto sul lato superiore e agli appositi adattatori su misura per ogni lettore portatile di casa Apple (per i modelli più vecchi sono disponibili appositi cavetti opzionali). Una volta inserito nell’apposito alloggiamento, iPod viene automaticamente ricaricato e può essere gestito con il telecomando in dotazione assieme ai diffusori. È quindi possibile controllare il volume e la riproduzione dei brani scelti. I due coni wide-range sono da 80 mm e sono disposti in alloggiamenti separati per garantire la massima chiarezza del suono. Questi altoparlanti e il subwoofer da 130 mm sono pilotati da amplificatori in classe D e offrono una risposta in frequenza da 53 Hz a 16 KHz entro +/- 3dB, con una pressione acustica di 108 dB a 1 metro di distanza. Quello che stupisce è la potenza audio offerta, capace di riempire una stanza di medie dimensioni, ma soprattutto la separazione dei canali e la pulizia delle frequenze acute. Pur essendo di fronte a un unico diffusore (di dimensioni relativamente compatte 431,8×167,6×175,3 mm) si possono percepire le diverse provenienze dei suoni, identificando chiaramente la posizione di un dato strumento. Peccato per il prezzo, non proprio economico.

Votazione: 83

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore