Apple iPod touch con fotocamera iSight 8MP, e tutti i suoi perché

Dispositivi mobiliMobility
1 0 Non ci sono commenti

E’ disponibile il nuovo iPod touch, con processore A8, Wifi ac, ma soprattutto la nuova fotocamera iSight con sensore da 8 Mpixel. Vi spieghiamo perché ha ancora senso un iPod touch nell’era degli smartphone

Apple ha presentato l’ennesima evoluzione di iPod touch. Per capire bene cosa abbia rappresentato questo dispositivo nella storia dei lettori multimediali è bene ricordare che il primo modello è arrivato nel 2007, circa otto anni fa, praticamente un’altra era. L’ultima sua incarnazione presenta come miglioramento sostanziale la nuova fotocamera iSight da 8 MP (più quella frontale da 1,2 MP), una fotocamera FaceTime HD e il processore A8. Apple Music, Apple Store e iOS, con la disponibilità di tutti i loro contenuti multimediali, sono racchiusi in questo ultrasottile che pesa appena 88 grammi ed è disponibile al prezzo base di 239 euro.

iPod Touch_2
Il nuovo iPod Touch

 

Chi ha vissuto l’evoluzione di iPod Touch sa bene che l’obsolescenza di questi dispositivi è rallentata rispetto a quella di iPhone, e di solito il ricambio si rende necessario o perché non è più possibile aggiornare il sistema operativo, oppure perché oggettivamente la Cpu è ‘affaticata’ con l’arrivo delle nuove applicazioni e non è in grado di offrire la migliore esperienza con i giochi. Entrambi i problemi sono risolti dall’arrivo del nuovo modello. La Cpu ora è la stessa di Apple iPhone 6; display Retina (1136×640 pixel a 326 ppi) da 4 pollici e WiFi migliorato sensibilmente con il supporto per lo standard ac (che manca ancora a tanti smartphone di fascia media) e allineato all’esperienza iPhone permetteranno di giocare con la stessa esperienza.

I veri plus iPod touch sono la durata della batteria e l’estrema leggerezza. Il dispositivo si presta perfettamente anche come sistema di riproduzione digitale per tutta la casa, senza immobilizzare lo smartphone, così come compagno di ‘comodino’ con la sua dock per la sera al momento del riposo. Radio (Apple ha da poco inaugurato la sua Beats 1), musica, video e giochi. Il piano di Apple, anti Spotify, prevede la possibilità ai singoli per 9,99 euro al mese di avere a disposizione tutto il catalogo, ma a 14,99 euro si può fare ascoltare la musica a tutta la famiglia, a sei membri diversi, ognuno con il proprio account associato.

iPod Touch
iPod Touch

Ricordiamo in ultimo che con iPod touch è possibile ricevere e inviare messaggi iMessage, da e per utenti iPhone, anche se ovviamente iPod touch non funziona ovviamente con una SIM.

C’è spazio per un lettore multimediale, nell’era degli smartphone che fanno di tutto e di più ovunque e in ogni modo? Sì, ce ne è. Innanzitutto perché un riproduttore multimediale come questo permette di ascoltare 40 ore di musica senza ricarica, il suo punto di forza è proprio quello di non avere bisogno di una Sim, ma di garantire sotto copertura di rete la stessa esperienza multimediale di smartphone molto più costosi, a un prezzo equilibrato che purtroppo resta legato a filo doppio al costo delle memorie SSD. iPod touch ha il vantaggio che permette davvero di staccare da tutto il mondo, per un relax completo, ma di NON staccare dal proprio mondo, perché foto, musica, video, giochi restano disponibili senza cadere in tentazione – quando manca la rete – di dare comunque una sbirciata alla posta elettronica. Niente What’s App ma tanto relax.

iPod touch è disponibile a partire da 239 euro con 16 Gbyte di memoria, costa 289 euro il modello da 32 Gbyte e 349 quello da 64 Gbyte. Arriva finalmente anche il modello da 128 Gbyte che costa 469 euro. Tutti i modelli sono disponibili in diverse colorazioni.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore