Apple mette la parola fine alla saga dei Mac cloni

Aziende

Apple ha ottenuto l’ingiunzione permanente contro Psystar: Mac OS X non può girare su hardware non-Apple

L’ avventura di Psystar nell’arena dei Mac clon i, si chiude. Apple ha ottenuto l’ingiunzione permanente contro Psystar, che avrà tempo fino al 31 dicembre per piegarsi alle decisioni della corte.

Ma Apple è riuscita a mettere la parola fine alla saga dei Mac cloni, impedendo a Psystar di vendere Mac OS X su hardware non-Apple.

I sistemi equipaggiati con sistema operativo Mac OS X sono “out of stock.” Inoltre, per violazione del copyright, Psystar pagherà a Apple 2.7 milioni di dollari di risarcimento danni. Ma Psystar rischiava sanzioni da 4,495,000 di di dollari per via del Dmca statunitense. Psystar è in bancarotta.

La querelle fra Apple e Psystar è durata un anno e mezzo.

Nella mozione contro l’azienda, Apple ha spiegato che Psystar ha costruito il suo business violando il copyright e il marchio di Apple, “sfruttando” gli sforzi di ricerca e sviluppo di Apple, e cavalcando la reputazione di Apple per l’alta qualità, l’innovazione e la facilità d’uso dei Mac. Ma adesso il gioco dei Mac cloni è finito.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore