Apple non può mettere al bando i Galaxy

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Apple non ottiene la messa al bando di 26 prodotti Samsung @ shutterstock

Apple perde l’opportunità dell’ingiunzione permanente: il giudice respinge la messa al bando dei Samsung Galaxy, accusati di violazione dei brevetti. UPDATE: Samsung rinuncerà alle contese giudiziarie in Europa

Dopo aver vinto nel tribunale USA contro Samsung, Apple perde la partita a scacchi più importante: il colosso di Cupertino, guidato dal Ceo Tim Cook, non può mettere al bando i Galaxy,  accusati di violazione dei brevetti. Apple aveva fatto richiesta al giudice di proibire la commercializzazione dei prodotti Samsung, prima 8 poi saliti a 26, per includere anche i modelli più recenti, ma la Corte distrettuale statunitense ha negato il suo assenso. Il giudice Lucy Koh, responsabile del verdetto favorevole a Apple, che ha condannato Samnsung a pagare circa un miliardo di dollari per violazione brevetti, ha rigettato la richiesta di bandire dagli scaffali 26 prodotti targati Samsung. Una pletora di prodotti: la richiesta era decisamente troppo ampia.

I brevetti Apple coprono solo una piccola frazione delle funzionalità presenti nei prodotti, che vantano numerosissime opzioni” ha commentato il giudice Koh; anche se Apple è attaccata alle sue esclusive, non può pretendere di mettere per sempre al bando prodotti che, oltre alle poche esclusive Apple, contengono una miriade di funzionalità. Soltanto alcune limitate funzionalità violano i brevetti di Apple: non l’intero smartphone, e non 26 interi prodotti.

Apple per ora dovrà accontentarsi del cospicuo assegno da 1.05 miliardi di dollari di danni. Ma non essendoci la prova che le violazioni dei brevetti abbiano afflitto le vendite di Apple, in crescita da anni, forse Cupertino non può pretendere molto più di questa sentenza. Ormai è chiaro, secondo Frost & Sullivan, che Apple troverà sempre minor eco alle sue rimostranze nei tribunali: ha perso il suo momento, mentre il mercato smartphone continua a crescere. Le vendite di iPhone hanno trainato le trimestrali di Apple dal 2008 ad oggi, mentre Samsung ha trovato il suo top-selling nel Galaxy S III, affiancato dal phablet Note 2. Apple e Samsung si combattono in tribunale ancora in dieci Paesi. Ma il mercato sta indando incontro a una convergenza di differenti tecnologie in un unico dispositivo: l’accordo fra Apple HTC potrebbe essere la soluzione per il futuro. Le aziende devono trovare i termini di licenza giusti per non bloccare l’innovazione in un mercato a forte crescita.

UPDATE: Samsung ha lanciato un ramoscello d’ulivo a Apple. Rinuncerà alle contese giudiziarie in Europa dove aveva denunciato iPhone e iPad per violazione di brevetti sulle sue tecnologie.

Che cosa sai di Apple? Misurati con un Quiz!

Quanto conosci Samsung? Mettiti alla prova con un Quiz!

Apple non ottiene la messa al bando di 26 prodotti Samsung @ shutterstock
Apple non ottiene la messa al bando di 26 prodotti Samsung
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore