Apple, nuovi PowerMac e Tiger in arrivo

Workspace

Settimana intensa per la casa della mela.

Settimana intensa per la casa della mela. Ieri è stata resa disponibile la nuova gamma dei Powermac, le sue macchine di punta per il pubblico dei professionisti. Si tratta essenzialmente di uno speed-bump senza grandi stravolgimenti rispetto alla linea precedente. Ora il top di gamma è un sistema G5 biprocessore a 64 bit con clock a 2,7 GHz, raffreddato a liquido, con disco fisso SATA da 250 Gbyte, grafica Ati Radeon 9650 con 256 Mbyte di RAM, e masterizzatore doppio strato 16X di serie. Prezzo invariato rispetto al precedente top di gamma: 2969 euro al pubblico. L’entry level è invece un sistema monoprocessore G5 da 1,8 GHz, disponibile a poco più di 1200 euro. Tutte le macchine della nuova linea montano di serie la release 10.4 di Mac Os X. Proprio questa è la vera, grande novità della settimana, e sarà ufficialmente disponibile dal 29 aprile. Mac Os X è un sistema operativo basato su Unix BSD, cui Apple ha aggiunto una miriade di tecnologie esclusive per la gestione dell’interfaccia utente e dei dati multimediali. La versione 10.4, nome in codice Tiger, presente diverse novità “sotto il cofano” ? come le nuove API CoreAudio e CoreVideo per la gestione di flussi audio e video ? che saranno molto apprezzate dai programmatori, ma anche alcune funzionalità molto comode per l’utente. La più interessante è probabilmente SpotLight, un sistema di ricerca e indicizzazione che permette di trovare e organizzare in pochi secondi qualsiasi documento memorizzato sui nostri dischi. Tornano anche gli accessori da scrivania, piccole applicazioni create componendo vere e proprie pagine Web, richiamabili in blocco premendo il tasto che attiva DashBoard, il loro sistema di gestione. Degni di nota anche Automator, sistema che mette alla portata di tutti la creazione di flussi di lavoro, e QuickTime 7, nuova versione del motore multimediale che incorpora il nuovo codec ad alta definizione H.264.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore