Apple presenta Safari 1.0

NetworkProvider e servizi Internet

La versione definitiva del browser di Apple, anche in versioni localizzate compreso l’italiano.

Apple ha annunciato l’introduzione sul mercato di Safari 1.0, a completamento del programma beta di ampio successo che ha fatto registrare quasi cinque milioni di download dal 7 gennaio 2003, data del lancio. Safari è diventato il browser preferito da milioni di utenti Mac e sarà il browser di default su tutti i nuovi computer Macintosh, a partire da Power Mac G5. Apple ha anche rilasciato un kit per lo sviluppo di software che consente agli sviluppatori di integrare il motore di rendering HTML di Safari direttamente nelle proprie applicazioni. Safari, il browser web più veloce mai creato per piattaforme Mac, porta una sferzata di energia alla categoria, grazie a innovazioni quali capacità di ricerca su Google integrate direttamente nella barra degli strumenti, SnapBack, un nuovo modo per tornare indietro all’istante ai risultati di una ricerca o al livello superiore di qualsiasi sito web dopo aver navigato nei livelli inferiori, un innovativo metodo per denominare, organizzare e presentare i preferiti, «tabbed browsing» e il blocco automatico delle finestre pubblicitarie a comparsa («pop-up»). Basato sul sofware KHTML dal progetto open source Konqueror di KDE, il motore di rendering di Safari garantisce le migliori prestazioni e la migliore compatibilità con gli standard disponibili su piattaforma Mac. Apple continuerà a lavorare a stretto contatto con la comunità open source e a condividere le proprie continue ottimizzazioni al codice KHTML. Safari 1.0 è disponibile sin d’ora per il download gratuito sul sito www.apple.com/it/safari ; richiede Mac® OS X versione 10.2 ed è ottimizzato per Mac OS X v10.2.3 o successivo. Safari 1.0 è disponibile in inglese, giapponese, francese, tedesco, italiano, spagnolo, olandese, brasiliano, portoghese, francese canadese, norvegese, danese, finlandese, svedese, coreano e cinese semplificato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore