Apple rimedia alla gaffe di MacDefender e interviene contro Lodsys

MarketingSicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Apple offre il supporto agli utenti di Mac Os X spiegando come rimuovere il malware. Intanto scrive una lettera a Lodsys per proteggere gli sviluppatori di iOS

Apple ha deciso di intervenire nella gestione del malware MacDefender e nel caso del patent-troll Lodsys, la società che minaccia gli sviluppatori di App Store chiedendo loro soldi per violazione di un brevetto di 18 anni fa. Ma andiamo con ordine. Apple sta cercando di rimediare alle gaffes, soprattutto nel caso di MacDefender. MacDefender o MacSecurity rappresenta la prima vera e propria minaccia per Mac Os X, ma Apple nei suoi Forum, aveva cercato di sottovalutarla lasciando gli utenti, inciampati nel rogue software, in difficoltà. Da un file si è scoperto che Apple avrebbe ordinato al suo servizio di customer care di non aiutare gli utenti alle presi con l’anti malware finto. Finalmente Apple ha compreso che, quando si finisce nbel mirino dei malware e tropjan, bisogna contrattaccare e non negare l’evidenza: infatti ora sul sito offre il supporto e le informazioni sulla rimozione dello scareware (il falso antivirus o rogue software) e  promette un fix per il futuro.

Apple offre ora il supporto per rimuovere MacDefender
Apple offre ora il supporto per rimuovere MacDefender

Anche con Lodsys, Apple è passata dalle parole ai fatti, scrivendo una lettera alla società detentrice del brevetto, che aveva puntato il dito contro un gruppo di sviluppatori iOS per violazione di brevetto nel meccanismo di acquisto in-app, quando si passa dalla versione gratuita a quella a pagamento. Il brevetto in questione è il numero 7,222,078 dell’Ufficio brevetti Usa. Apple ha spiegato a Lodsys che gli sviluppatori non violano nulla, in quanto usano software e hardware Apple. Apple ritiene che gli sviluppatori non devono sobbarcarsi costi ulteriori proprio in base all’accordo di licenza già firmato. Lodsys, se ha contestazioni da muovere, lo deve fare solo contro Apple e non contro gli sviluppatori, che, prima dell’intervento di Apple, erano già sul piede di guerra. I developer hanno espresso il loro entusiasmo su Twitter.

Apple scrive a Lodsyss per difendere gli sviluppatori
Apple scrive a Lodsyss per difendere gli sviluppatori
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore