Apple risponde alla frode su iTunes cancellando dozzine di Web apps

CyberwarMarketingSicurezza

Apple ha bandito dozzine di applicazioni mobili da iTunes, dopo che lo sviluppatore vietnamita Thuat Nguyen aveva hackerato il negozio virtuale di Apple

La risposta di Apple alla frode (ai danni delle carte credito degli utenti) su iTunes, non si è fatta attendere. Apple ha bandito dozzine di applicazioni mobili da iTunes, dopo che lo sviluppatore vietnamita Thuat Nguyen, aveva hackerato il negozio virtuale di Apple per vendere 50 e-books a inconsapevoli utenti.

Centinaia di account su iTunes compromessi non potevano passare inosservati. La scure è stata calata prima sulle Web apps di Thuat Nguyen, che ha violato gli account e rubato dalle carte di credito degli utenti; quindi su altre applicazioni Web, evidentemente giudicate pericolose.

Secondo il Financial Times, l’attacco a iTunes agli account del jukebox di Apple (nomi di log-in e password) potrebbe essere passato attraverso e-mail malevole o keylogging (malware che registrano i tasti digitati sulle tastiere).

Il cyber-crime potrebbe aver cambiato strategie: invece di puntare sui dati bancare, potrebbe aver messo nel mirino i pagamenti online attraverso i “negozi virtuali”. In poche parole, il successo delle Web apps potrebbe rendere i download a pagamento come una nuova frontiera per monetizzare le informazioni personali direttamente in cash.

Apple (che ha blindato iTunes e il suo App Store più di Google Android Market) non è però stata abbastanza svelta a capire il motivo del successo dei libri vietnamiti di Nguyen, che, a colpi di 100 dollari per carta di credito, potrebbe aver incassato 1 milione di dollari (secondo lo sviluppatore independente Alex Brie).

Apple consiglia ai derubati di cambiare password su iTunes e di contattare l’istituto di credito per la frode alle carte di credito. Forse però l’errore è di collegare carte di credito (invece delle prepagate) agli store online.

iTunes sotto scacco hacker
iTunes sotto scacco hacker
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore