Apple e Samsung, verdetto sui brevetti con lo sconto

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Brevetti, Samsung dovrà pagare 120 milioni di dollari ad Apple
4 1 2 commenti

Samsung dovrà pagare 120 milioni di dollari per violazione di brevetto, contro una richiesta di risarcimento danni per 2,2 miliardi di dollari. Ma grazie alla sentenza, il vendor dell’iPhone potrà cercare di ottenere la messa al bando di modelli di smartphone targati Samsung

La giuria ha stabilito che Samsung dovrà pagare 120 milioni di dollari per violazione di brevetto, contro una richiesta di risarcimento danni per 2,2 miliardi di dollari. Questa cifra corrisponde a meno del 10% di quanto richiesto. Ma grazie alla sentenza, il vendor dell’iPhone potrà cercare di ottenere la messa al bando di modelli di smartphone targati Samsung.

Samsung ha infranto due brevetti Apple, mentre altri due brevetti al centro della contesa non sono stati violati. Apple a sua volta, non volontariamente, ha infranto uno dei brevetti Samsung: dunque, la società sud coreana riceverà 158.000 dollari di danni.

Brevetti, Samsung dovrà pagare 120 milioni di dollari ad Apple
Brevetti, Samsung dovrà pagare 120 milioni di dollari ad Apple

È difficile vedere il risultato come una vittoria per Apple. L’ammontare che le viene riconosciuto e’ meno del 10% di quello che aveva richiesto e probabilmente non copre neanche le spese legali” ha dichiarato Brian Love, professore alla Law School dell’Università di Santa Clara. ”Apple ha lanciato la campagna legale anni fa con l’aspirazione di rallentare l’ascesa” di Samsung. ”Finora ha fallito e con questo caso non si avvicina al risultato sperato”.

Nella sentenza datata 2012 era già stata condannata Samsung ed erano stati riconosciuti 930 milioni di dollari di danni ad Apple. Oltre 37 milioni di dispositivi sono stati trovati in violazione: Admire, Galaxy Nexus,Galaxy Note, Galaxy Note 2, Galaxy S2, Galaxy S2 Epic 4G Touch, Galaxy S2 Skyrocket, Galaxy S3, Galaxy Tab 2 10.1 e lo Stratosphere.

Samsung ha realizzato un sito dedicato alle novità introdotte, e un museo di 10 mila metri quadrati, per dimostrare il proprio contributo alla tecnologia. Ma Samsung è stata accusata di violare il brevetto 647 sui “link veloci”ma non il 959 sulla “ricerca universale” o il brevetto 414 “background sync”. Il brevetto 721 “slide to unlock” è stato violato sul Galaxy Nexus. Infine il giudice Lucy Koh ha stabilito che Samsung ha violato il brevetto 172 sulla “correzione parole in automatico”.

Ma nel primo trimestre Samsung ha venduto 90 milioni di smartphone contro gli 86 milioni del 2013, secondo Strategy Analytics. Apple ha venduto circa 43 milioni di iPhone nell’ultimo trimestre. Il market share cala dal 32.4% al 31.2% in un anno. Stessa sorte è quella di Apple, le cui quote di mercato sono scese dal 17.5% al 15.3%.

La guerra dei brevetti intrapresa contro Samsung finisce senza vincitori e con un maxi sconto rispetto alle richieste da capogiro vantate da Apple. “Apple ha lanciato questa campagna giudiziaria anni fa con l’intento di rallentare l’ascesa velocissima di Android fra i produttori di smartphone. Ma in questo, ha fallito” ha concluso Brian Love. Ormai Android detiene lo scettro del mercato smartphone e tablet. Secondo Gartner, il sistema operativo nel mercato tablet, Android detiene lo scettro del mercato OS per tablet con il 61,9% di market share, in crescita rispetto al 45,8% del 2012, il doppio delle quote di mercato di Apple iOS, che cala dal 52,8% del 2012 al 36% del 2013.

Invece, nel mercato smartphone, IDC prevede che Android manterrà lo scettro, visto che domina il mercato smartphone, ma calerà dal 79% del 2014 al 76% dal 2018. Apple iOS scenderà dal 15% al 14%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore