Apple svela iBooks 2 per iPad

AziendeMarketing

Apple mette nello zaino degli studenti i libri di testo digitali dentro iPad. iBooks 2 reinventa i textbook. Con iBooks Author si scrive un libro come un’app

In un evento al Museo Guggenheim di New York Apple reinventa i libri di testo digitali, i textbook per iPad: è l’ora di iBooks 2 per i libri di scuola interattivi. Philip Schiller, Senior VP, Worldwide Marketing di Apple, ha introdotto l’evento nel cuore di New York, la capitale dell’editoria, ricordando che l’Education è nel DNA di Apple fin dagli anni ’80. iPad, forte di circa 40 milioni di unità vendute, è sempre più acquistato da studenti ed insegnanti. Gli studenti di oggi, nativi digitali, se non sono in classi tecnologiche con lavagne interattive, sui banchi si annoiano e rischiano fallimenti scolastici. Schiller invece afferma che iPad è al primo posto dei desideri dei ragazzi, anche fra i regali natalizi; e su iPad già sono presenti 20.000 applicazioni educative (come “The Elements,” “Frog Dissection“, “Virtual Rome” e “Art Authority“). 1.5 milioni sono gli iPad già oggi in uso negli istituti scolastici. Mille università già utilizzano iTunes U (che diventa app disponbile in 123 paesi). I libri cartacei ha quattro difetti secondo Phil Schiller: non sono ricercabili, agevolmente portatili, non interattivi né aggiornabili.

Con il software per i libri di testo digitali, inizia l’era di “Garageband for textbooks“: per Apple è l’occasione di spingere l’uso scolastico di iPad. iBooks 2 permette di studiare in modo interattivo: l’animazione del DNA è viva sui textbook digitali, zoomando sui cromosomi, ruotando le immagini sul lato del testo. Il textbook è completo di glossario laterale per i termini che non si conoscono, modalità portrait/landscape per studiare agevolmente, c’è la possibilità di annotare senza abbandonare la pagina che si sta leggendo grazie a un notepad in formato Pop-up, seguono domande a fine capitolo per verificare se è stato capito quanto letto. Le dita si trasformano in un evidenziatore che può cambiare colore. L’applicazione StudyCards permette agli studenti di appuntarsi annotazioni o sottolineare parti importanti del testo.

Su iBooks store Apple ha aperto la nuova categoria textbook con schermate o titoli disponibili. iBooks 2 offre sommari di capitoli e test a scelta multipla con domande e risposte. Partner editoriali di Apple sono: Pearson, McGraw Hill (con i titoli Algebra 1, Biology, Chemistry, Geometry, Physics, letti da 3 milioni di studenti), Houghton Mifflin Harcourt. Pearson lancia in formato textbook Algebra 1, Biology, Environmental Science, Geometry, già in uso presso 4 milioni di studenti. DK Publishing presenta i libri My First ABC, e un libro sui dinosauri e gli insetti. Gratis è il libro Life on Earth di E.O. Wilson Biodiversity Foundation.


I prezzi dei textbook? Fino a 14.99 dollari per le scuole superiori.
Apple offrirà iPad 1 alle scuole (il primo modello con chip single core e senza video e fotocamera) a prezzo di fabbrica.


Altro strumento utile per la didattica è iBooks Author, l’applicazione gratuita per Mac Os X (versione Lion) per realizzare libri dal look professionale. Il software, che supporta Javascript e HTML5, funziona come Keynote e Page di iWork: per le presentazioni consente di trascinare testi, foto, immagini 3D per creare libri digitali. Apple consentirà agli utenti di effettuare il drag and drop dei capitoli da Word su questa applicazione, poi l’app in automatico crea sezioni e sommari. Una volta testato su iPad, apportate correzioni e debug, l’autore può immettere il suo libro digitale su Apple iBooks store.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore