Apple teme il Glassgate, la nuova grana di iPhone 4

AccessoriMarketingMobilityWorkspace
Delusione Apple, nonostante il record di 17 milioni di iPad venduti

Chiuso il capitolo Antennagate, Apple indaga e corre ai ripari per evitare un Glassgate. A scheggiare il vetro dell’iPhone 4 sarebbero le custodie di terze parti, approvate da Apple

Dopo l’Antenna-gate, il Glassgate. Il 30 settembre Apple ha smesso di regalare i “bumper” per iPhone 4, per chiudere il capitolo “Antenna-gate” (come se si trattasse di un “problema ad orologeria” con una scadenza prefissata): in effetti Apple ha spiegato che il problema era stato ingigantito e che quindi la custodia gratuita poteva finire in soffitta. Tuttavia c’è una nuova grana per l’iPhone 4, il primo iPhone a essere stato avvistato, smontato pezzo per pezzo e recensito allo stadio di prototipo (dopo che era stato perso in un bar della Silicon Valley ed era finito nelle mani dell’editore di Gizmodo).

L’ultimo problema, a cui Apple sta correndo ai ripari, si chiama Glassgate: riguarda cioè problemi al vetro dello smartphone di Apple. L’azienda guidata da Steve Jobs teme un nuovo “tsunami mediatico” per il Glassgate, dopo essere stata costretta a indire in tutta fretta una conferenza stampa per l’Antenna-gate.

L’iPhone “migliore di sempre”, ovvero l’iPhone 4, teme la nuova emergenza segnalata da Gdgt.com: a scheggiare irrimediabilmente l’iPhone, tutto in acciaio e vetro, sarebbero le custodie di terze parti, approvate dalla stessa Apple. L’azienda di Cupertino sta indagando e per precauzione ha sospeso la vendita di custodie, ad eccezione dei bumper.

iPhone 4 rischia un Glassgate?
iPhone 4 rischia un Glassgate?
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore