Apple vuole sfidare Amazon Echo e Google Home

AziendeMercati e Finanza
Apple vuole sfidare Amazon Echo e Google Home
1 2 Non ci sono commenti

Presto potrebbe entrare in gioco anche Apple con uno speaker per la smart home attivato dall’assistente vocale Siri, l’assistene vocale che potrebbe essere aperto alle terze parti. In cantiere anche un McbookPro con schermo Oled e Touch ID. Intanto, l’azienda alza gli ordini di iPhone 7, dai 72 ai 78 milioni di unità

La smart home conquista tutti. Dopo il debutto di Amazon Echo con Alexa, è arrivato Google Home. Presto potrebbe entrare in gioco anche Apple con uno speaker per la smart home attivato dall’assistente vocale Siri. Del resto, Apple ha da tempo sfoderato la piattaforma Homekit.

Secondo The Information, il progetto è a lunga scadenza e non vedrà la luce subito. Invece Apple potrebbe aprire Siri alle terze parti, per essere usato dagli sviluppatori. L’annuncio potrebbe essere dato alla Worldwide Developers Conference (wwdc 2016).

Apple vuole sfidare Amazon Echo e Google Home
Apple vuole sfidare Amazon Echo e Google Home

Intanto, sempre stando a indiscrezioni, iPhone 7 è in cantiere. Apple potrebbe ampliare l’ordine da 72 a 78 milioni di unità per fine anno. È una cifra superiore a quella prevista dagli analisti di Wall Street che temevano un numero inferiore, circa 65 milioni di iPhone 7 da vendere entro la fine dell’anno.

L’iPhone 7 non sembra rivoluzionario. La differenza principale rispetto al predecessore dovrebbe consistere nella rimozione della fascia dell’antenna attorno al retro del telefono, l’assenza del jack da 3.5mm per gli auricolari e la presenza di quattro altoparlanti. L’iPhone 7 Plus, infine, potrebbe vantare una fotocamera con doppio obiettivo. Si parla di un modello da 256GB.

Infine, il Macbook Pro potrebbe passare all’Oled e introdurre il Touch ID. Anche iPhone 7 potrebbe adottare i panelli Oled.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore