AppleSoft porta iTunes su Windows Phone 7. Microsoft contro il marchio App Store

AccessoriMarketingMobilityWorkspace

L’applicazione si chiama Itunes Remote for Windows Phone 7 e controlla playlist, volume, molteplici Libraries, tutto anche sugli smartphone di Microsoft. Microsoft contesta il trademark App Store

Mentre tutti si chiedono se lo sbarco di iPhone sul network di Verizon riuscirà a mettere in scacco Android, sembra che il team di AppleSoft abbia fatto un matrimonio proibito, portando iTunes su Windows Phone 7. L’applicazione si chiama Itunes Remote for Windows Phone 7 e controlla playlist, volume, molteplici Libraries, tutto anche sugli smartphone di Microsoft. Lo riportano The Inquirer e LifeHacker.

Itunes Remote è in vendita su Zune Marketplace al prezzo di 1.99 dollari. La Web app offre agli utenti la possibilità di navigare su iTunes dai propri dispositivi Windows Phone 7; basta scaricare un’utility che configura Itunes per consentire le connessioni dagli smartphone WP7. Una volta installata, si può navigare dentro iTunes, consultare il catalogo, selezionare le playlists, brani musicalo e album. Tutto ciò che normalmente si fa su iTunes.

A onor del vero ricordiamo le vicissitudini di Palm Pre per sincronizzarsi con iTunes, visto che Apple ha fatto di tutto per impedirlo. Apple ha sempre voluto mantenere l’abbinamento iTunes e iPhone (o iPod) “chiuso“. Alla fine, Palm Pre ha dovuto rinunciare ad iTunes.

Intanto Microsoft ha scritto una lettera per chiedere che Apple non consideri suo il trademark “App Store”, che sarebbe un’espressione comune, e non certo di Apple. Del resto anche Windows marketplace, Android Market, App World di Rim, Nokia Ovi Store, Palm/Hp App Catalog e Samsung Apps, sono tutti app store, ovvero negozi virtuali di applicazioni. Se “The Computer Store” non è un marchio registrabile, secondo Microsoft anche “App Store” non può essere un trademark di Apple. Lo

iTunes su Windows Phone 7
iTunes su Windows Phone 7
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore