Apps: Trivago, Opodo, TripAdvisor, Cocktail e Skype per iPhone e iPad

ManagementMarketingNetwork
Agli italiani piacciono le Apps

Questa settimana parliamo delle Web apps dedicate al mondo Apple App Store per iPhone, iPad e iPod Touch. Skype per iPhone si aggiorna. Un tris di apps per viaggiatori. Cocktail per indovinare il drink

Trivago: Permette di confrontare i prezzi tra oltre 400,000 hotel in più di 100 diversi siti web. L’applicazione gratuita é anche per iPad, gia scaricabile e permette ai viaggiatori di poter prenotare direttamente in movimento.

TripAdvisor: Hotel, voli, ristoranti in punta di dita su iPhone e iPad.

Opodo.it: l’agenzia di viaggi online in Europa annuncia il lancio della versione mobile del proprio portale, progettata appositamente per gli smartphone, accessibile a prescindere dal luogo e dal momento in cui si trovano, ed hanno la possibilità di organizzare e acquistare i propri viaggi direttamente dal proprio dispositivo portatile, e in modo estremamente agevole, intuitivo e sicuro.
Grandi novità anche per la versione web del sito: le sezioni dedicate alla prenotazione voli e hotel presentano da oggi un restyling rinnovato e una grafica più razionale, a tutto vantaggio degli utenti, che ora potranno effettuare le proprie ricerche in modo più veloce e flessibile.

Cocktail: Un’app vi suggerisce il drink per l’after hour a seconda di tante variabili, atmosfera, stato danomi, mood personale.

Skype per iPhone: Il voIp di Skype è un must delle applicazioni Web. La versione di Skype for iPhone si aggiorna: la nuova versione disponibile sull’app store supporta H.264, uno dei formati più comuni per la registrazione, compressione e distribuzione di video in alta definizione.  Grazie a questa piccola ma importante novità, gli utenti di Skype per iPhone potranno effettuare videochiamate dal proprio iPhone a tutta la gamma completa di dispositivi che supportano Skype, tra cui le TV Panasonic e Samsung.

TripAdvisor
TripAdvisor
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore