Apre Ces 2009: l’elettronica di consumo sfida la recessione

Aziende

A Las Vegas non va in scena un Consumer electronics show di rivoluzioni, ma di evoluzioni hi-tech: a partire dalla beta di Windows 7, il piatto forte del keynote di Steve Ballmer di Microsoft, fino alle Tv Oled e al Green It. Evolvono anche netbook, ultra-portatili, telefonia, alta definizione e gadget. Per una vetrina anti-crisi

Gli occhi sono puntati sull’atteso keynote di Steve Ballmer di Microsoft: il Ces 2009 apre, infatti, oggi, senza il consueto discorso inaugurale di Bill Gates. E il Ces fa gli scongiuri: spera che non si ripeta l’effetto-MacWorld, il primo senza le frizzanti magie di Steve Jobs. Ma Ballmer di Microsoft è pronto: porta al Consumer electronics show di Las Vegas, al via oggi fino all’11 gennaio, il suo piatto forte: la beta di Windows 7 (pubblica per tutti dal prossimo venerdì).

Alla vigilia del Ces, Microsoft ha anche siglato un nuovi accordi per Windows Live, con Dell e Verizon Wireless, per contrastare Google, e ha ampliato l’alleanza con Facebook. Microsoft, al Ces, dovrà convincere che nel 2009 saprà rispondere a Google sul fronte Internet, all’iPhone sul fronte telefonia mobile e a infondere ottimismo, a poche ore dall’annuncio di Intel di un crollo del 23% dei ricavi nel quarto trimestre 2008 rispetto a un anno fa: insomma, da Ballmer il Ces si apetta la bacchetta magica anti-recessione.

La beta di Windows 7, che verrà presentata oggi al Ces, non mostrerà nuove funzionalità (tutte già anticipate alla recente Pdc ), ma dovrà dimostrare i passi avanti di Windows nell’home networking. Sul versante telefonia mobile, il Ces aspetta risposte sull’arrivo del prossimo Windows Mobile: di recente, Microsoft ha fatto cenno a una versione-ponte 6.5, prima dell’attesa 7.0. Al Ces, Palm presenterà il suo nuovo sistema operativo basato su Linux.

Ma al Ces 2009, che debutta oggi a Las Vegas, non c’è solo Microsoft. Grande spazio viene dato ai netbook (in crescita dell’85% secondo Idc), agli ultra-portatili (Sony ha appena svelato il Sony Vaio P da 8 pollici), ai chip per netbook e alle novità touchscreen e Green It (come il cellulare riciclato di Motorola ). Inoltre il Ces 2009 è la vetrina dell’alta definizione (Blu-ray e Hd), dei prodotti wireless, dei videogame, e della navigazione satellitare. Tra le Tv, il 2009 si prevede l’anno degli Oled, più sottili e a maggior risparmio energetico; ma sarà anche l’anno delle Tv più connesse (Yahoo! annuncerà accordi in questo senso) e apparecchi 3d da salotto. Da Cisco vedremo un media hub e software per il social networking aziendale. In ambito Internet, il Ces punterà i riflettori sui browser mobile, social network e IpTv.

Ecco il Ces in numeri: attesi 130mila visitatori (meno dei 141mila del 2007); 2700 espositori (contro i 3mila di un anno fa). Un Ces dove piccolo è bello (soprattutto se costa meno e può scacciare la crisi) e dove Less is More, come si diceva un tempo, purché sia eco-friendly oppure ad alta definizione. Perché l’hi-tech low-cost non è in contrapposizione con innovazione ed evoluzione, anzi.

Leggi: Il keynote di Steve Ballmer. Presentati la beta di Windows 7 e Windows Live più integrato con Facebook

Segui il Ces 2009 su Blog Eventi di NetMedia Europe

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore