Apre Internet Festival di Pisa

AziendeMarketingSocial media
I Comuni 2.0 in Italia sono più dei musei social

E-democracy, privacy online e sui social network, il ruolo di Twitter e di Facebook, il futuro dei giornali di carta e il fenomeno e-book. Questi saranno i temi principali di Internet Festival, dal 4 al 7 ottobre a Pisa

L’uomo digitale, da Galileo Galilei a Steve Jobs. Le opportunità, ma anche i rischi di Internet. L’economia digitale nell’era dei Social network e del Mobile. “Forme di futuro in Rete”: questi sono i temi dell’Internet Festival che apre oggi, fino al 7 ottobre, a Pisa. Con 104 eventi, 200 relatori e 12 location sparse per la città toscana. Workshop, contest, mostre, eventi, concerti ed incontri – con un omaggio a Steve Jobs, che moriva un anno fa: Internet Festival è a ingresso libero, nella città italiana dove nel 1969 nasceva il corso della facoltà d’Informatica, il primo in Italia.

Tutt’oggi Pisa è all’avanguardia per la robotica, per gli studi sulla fotonica integrata e per lo sviluppo della “Rete del futuro“, più veloce ed eco-sostenibile. Pisa è anche la sede di Registro.it, in cui sono stati registrati 25 anni di domini .it.

Fra i relatori, fari accesi su De Kerckhove (intervento oggi alle 17), che parlerà di “inconscio digitale” nell’era dei social networkm, in cui Facebook sa tutti di noi; e Abruzzese (6 ottobre alle ore 11.00), che racconterà che una volta “al posto di Internet c’era Dio”. E-democracy, privacy online e sui social network, il ruolo di Twitter nel fornire notizie in tempo reale e senza filtri, i dubbi su Facebook (opportunità o prigione / Panopticon?), il fenomeno del M5S, il futuro dei giornali di carta (li leggerà solo un’elite?), la Rete come formazione dell’opinione pubblica (e la deriva “pop” della Tv), il fenomeno e-book (che renderà i libri oggetti d’arte): ecco di che cosa si parlerà per quattro giorni a Pisa all’Internet Festival.

Apre internet Festival a Pisa: dal 4 al 7 ottobre @ shutterstock
Apre internet Festival a Pisa: dal 4 al 7 ottobre
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore