Apre Nokia Connection 2011 a Singapore

AccessoriMarketingMobilityWorkspace

In Rete spunta l’immagine di un nuovo concept di Nokia Phone 7: il primo smartphone Windows Phone 7 di Nokia. Microsoft legalizza il jailbreak

Domani 21 giugno Nokia alzerà il sipario su Nokia Connection 2011 a Singapore. Per il Ceo Stephen Elop, in questo anno di transizione (in cui la gestione del presente viene aiutata dai soldi in arrivo con l’accordo sui brevetti con Apple), è una nuova occasione per fare il punto sull’anello di congiunzione fra l’oggi (leggi: Symbian) e il domani (il passaggio a Windows Phone 7.5 noto con il nome in codice Mango). La gamma di Nokia Phone 7, secondo ShinyShiny, potrebbe esordire con uno smartphone dotato di tastiera QWERTY, se saranno confermate le indiscrezioni dell’ultima ora.

Innanzitutto gli utenti potrebbero mettere le mani sui primi modelli Windows Phone 7.5 in tempo per lo shopping natalizio. Lo ha confermato il vice presidente di Nokia Europe, Victor Saeijs, a Mobile Telecompaper Conference 2011. I Nokia Phone 7 saranno commercializzati all’inizio in soli sei paesi, e non sarà includsa la Finlandia, dove ha sede Nokia.

Nokia sposa la segretezza “stile Apple” per creare maggior buzz e hupe intorno a Nokia Phone 7, ma dalla “cortina di silenzio” sarebbero trapelate immagini di un possibile smartyphone equipaggiato con Windows Phone 7.5.

Nel frattempo Microsoft legalizza il jailbreak: il team di ChevronWP7 Labs sarà autorizzato (grazie a un accordo con Microsoft) a sbloccare i dispositivi WP7 e questo senza che la garanzia del telefono (o del tablet) in questione venga invalidata. Lo sblocco non sarà gratuito e secondo alcuni potrebbe arrivare anche tramite il Market. Ma sarà un fattore preventivo anti pirateria e permetterà di mantenere comunque un minimo di controllo sui propri dispositivi.

Infine, secondo IDC, le previsioni sul mercato smartphone prevedono nel 2011 472 milioni di unità spedite, in crescita del 55%, rispetto ai 305 milioni di unità vendute lo scorso anno. Symbian dovrebbe continuare la sua discesa fino alla fine del suo supporto ufficiale nel 2016. Windows Phone 7 entro quattro anni potrebbe ritagliarsi una quota di mercato del 20%, alle spalle di Android al 43.8% nel 2015. Ma si tratta di pure congetture.

Domani alla Nokia Connection 2011 vedremo quali strategie sta adottando Nokia per frenare l’avanzata di iPhone e Android in Europa, ma soprattutto di Samsung e ZTE in Asia. Nokia in Cina ha guadagnato il 30% nel primo trimestre, tuttavia è nel low-cost che sta perdendo quote in Asia. E fermare l’emorragia asiatica è fondamentale per ripartire, quando l’anno di transizione sarà terminato. Nokia dunque arriverà domani a Singapore per difendere la sua “linea del Piave”, in attesa di completare il passaggio alla piattaforma di Microsoft. Secondo gli analisti di Nomura, Samsung è pronta al sorpasso sull’azienda finlandese, che da prima potrebbe perfino scivolare al terzo posto.

Nokia Phone 7: avrà tastiera Qwerty un modello?
Nokia Phone 7: avrà tastiera Qwerty un modello?
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore