Apre Web 2.0 Expo 2009

Aziende

Tim O’Reilly lancia l’allarme: Il Web è in guerra come dimostrano le scaramucce tra Rupert Murdoch e Google. Murdoch offrirà l’esclusiva all’aggregatore di news di un altro motore di ricerca? Infine i tool per accorciare i tool mettono il Burqa agli indirizzi Web, i nuovi invisibili

C’è aria di guerra sul Web. Lo afferma Tim O’Reilly nel keynote di Web 2.0 Expo 2009 a New York. Il Web è in guerra come dimostrano le scaramucce tra Rupert Murdoch e Google. Ma all’evento del Web 2.0 aleggia un interrogativo (o una bufala?): Murdoch offrirà l’esclusiva all’aggregatore di news di un altro motore di ricerca ? Aggiungiamo noi: Forse Bing?

Inoltre le toolbar per accorciare le Url (i vari Tiny Url necessari su Twitter per comprimere i caratteri) stanno mettendo il Burqa agli indirizzi We b, i nuovi invisibili: prima si navigava in trasparenza, oggi al buio.

Infine Google Chrome nella mischia: Google scende in campo non solo nel mercato browser, ma anche nel mercato dei sistemi operativi, e sembra di vedere il film Aliens vs. Predator. Ma Google non è un benevolo dittatore, ma un rappresentante dell’ open Web .

Il Web è un hub d’innovazione, competizione, sottoposto a cambiamenti constanti. A Web 2.0 Expo abbasso i monopoli, e viva la concorrenza online.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore