Archos: convergenze pericolose

Aziende

Sotto copertura wireless, il dispositivo consente inoltre di ricevere lo streaming di programmi video, TV e musicali, acquistare film da un portale, direttamente sul dispositivo

La società sceglie la convergenza e presenta il suo primo dispositivo navigatore GPS, come accessorio per i media player già esistenti.

Il dispositivo GPS aggiunge infatti le capacità di navigazione-auto al modello 605 Wi-Fi di Archos già in commercio.

Un player dotato di touch screen LCD da 4,3″ ad alta risoluzione, disco fisso, capacità di navigazione Internet e di rete, collegabile (tramite lo stesso accessorio GPS) all’impianto stereo dell’auto per ottenere la massima qualità di riproduzione.

Sotto copertura wireless, il dispositivo consente inoltre di ricevere lo streaming di programmi video, TV e musicali, acquistare film da un portale, direttamente sul dispositivo.

Stando al comunicato diffuso da Archos, la convergenza del GPS con il media player “dà agli utenti la possibilità di ascoltare musica e guardare video, programmi registrati o slideshow di immagini una volta giunti a destinazione“.

La speranza di tutti è che, tra tante funzioni convergenti, il guidatore sappia farne una sola alla volta: concentrarsi nella guida.

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore