Aria di tempesta per Getronics?

Workspace

E’ solo una questione economica o dietro quest’operazione si nasconde un piano strategico di rilancio?

Getronics liquida le attivita italiane cedendole a un operatore Ict del nostro paese e decide di disinvestire anche sulle attività definite non strategiche in Europa. Tutto questo a causa anche di un inaspettato risultato negativo imputato al quarto trimestre dell’anno scorso che non ha permesso di raggiungere l’obiettivo del 5% di Ebitae. Le perdite inaspettate sono legate a una serie di fattori: in primis la congiuntura economica negativa e al posticipo di alcune attività di outsourcing, inizialmente assegnate a giugno 2005. La società olandese ha deciso di liquidare la sede italiana entro il 2006. E’ quanto precisa un comunicato di Getronics. Il management ha anche deciso di iniziare un programma di disinvestimento relativo ad alcune attività europee ritenute non strategiche entro la prima metà di quest’anno. Queste attività europee rappresentano circa 100 milioni di euro di ricavi. A spiegare alcuni passaggi chiave di quest’operazione è il Ceo Klaas Wagenaar, che in una nota fa sapere che, in seguito a questi disinvestimenti, Getronics diventerà una società più focalizzata con una strategia di sourcing flessibile e specializzata a livello commerciale. La decisione di dismettere le attività in Italia e la conseguente affermazione di una più puntuale specializzazione commerciale segue quanto Pierluigi Negro, direttore del canale indiretto, aveva dichiarato in un’intervista a CRN. “Possiamo disporre di un certo numero di risorse ma ovviamente non possiamo fare tutto direttamente perchè lo sforzo commerciale richiesto è troppo elevato. Inoltre, non riusciamo da soli a seguire in modo adeguato le medie aziende. Da qui è nata l’idea di affidarci a strutture competenti e adeguatamente strutturate: queste saranno scelte in base alla dislocazione geografica, alle competenze tecnologiche o in funzione ai clienti che presidiano”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore