Arriva il "Jumbo" di Libero

NetworkProvider e servizi Internet

Non poteva certo stare alla finestra. Anche Libero, dal 5 luglio, rende
disponibile un nuovo servizio di posta da un Giga.

Anche gli utenti di Libero, dal prossimo 5 luglio, potranno spedire allegati di grandi dimensioni, grazie al nuovo servizio di posta Jumbo Mail che offre una capacità di un Giga. Non poteva essere altrimenti dopo il lancio di altrettanti servizi da parte di Google e Yahoo. La versione beta, attiva dal 5 luglio, potrà essere utilizzata da tutti coloro che hanno un indirizzo di posta con Libero: libero.it, inwind.it, iol.it e blu.it. Tutti questi utenti, specifica Wind, potranno da quel giorno spedire qualsiasi documento, foto, video, grandi file di impaginati e qualsiasi documento pesante, senza preoccuparsi di superare i limiti della posta dei destinatari. Il servizio infatti invia l’allegato in un apposito spazio allestito da Libero, mentre il destinatario riceve solamente un avviso di spedizione, con un link per potervi accedere. Il destinatario può quindi decidere, o no, di leggere il messaggio e scaricare sul proprio computer l’allegato. Il mittente è in grado di controllare se il messaggio è arrivato ed è stato scaricato. Il nuovo servizio di Libero pertanto favorisce non solo l’utente Libero, ma anche altri che possono, senza problemi, farsi inviare allegati pesanti, pur non avendo diritto alla Jumbo Mail. L’intento è chiaro, far sì che i destinatari apprezzino il servizio e magari migrino verso Libero, che già oggi vanta oltre 17 milioni di caselle attive. Wind ha spiegato che la diffusione di video e fotocamere digitali, e il sempre maggior numero di file pesanti in viaggio sulla Rete, ha reso indispensabile fornire un sistema più flessibile e capiente. Che potesse soddisfare tutti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore