Arriva in Italia Lytro Illum, si scatta e poi si mette a fuoco

Dispositivi mobiliMobility
1 15 Non ci sono commenti

Arriva anche in Italia, distribuita da Fowa, la prima fotocamera Light Field che permette di generare un’esperienza visiva non statica, dopo lo scatto, proprio al momento della fruizione. Ogni spettatore è creatore dell’immagine insieme a chi ha fatto clic, e può scegliere messa a fuoco a prospettiva

E’ Fowa a portare in Italia la rivoluzionaria fotocamera Light Field Lytro Illum, il cui annuncio tecnologico per questo modello risale dell’anno scorso, mentre la prima fotocamera Lytro è addirittura del 2012. Lytro Illum è un apparecchio fotografico in grado di creare foto sì, ma sarà poi chi le guarda a decidere il proprio punto di vista, la prospettiva e la messa a fuoco, fino a liberare completamente le possibilità della grafica 3D. In questo modo, per dire, sia chi scatta sia chi guarda è in un certo senso autore, perché è chi guarda a scegliere messa a fuoco e prospettiva, cambiando la poetica stessa dell’immagine.

Lytro Illum - LOW
Lytro Illum

Questo è possibile grazie alla tecnologia della fotocamera e del suo obiettivo, fusa con la piattaforma software. Lato hardware Lytro Illum offre un sensore Light Field (significa campo di luce) da 40 Megaray, uno zoom ottico 8x con apertura fissa f 2.0, tempo di posa 1/4000, eposizione macro spinta. Il principio tecnologico di Light Field prevede che la luce non solo vada a colpire un sensore per generare l’immagine ma compia anche un percorso tra centinaia di migliaia di microlenti, in modo che sul sensore ricadano anche tutte le informazioni sulla distanza di ogni singolo fascio luminoso, in modo da permettere infine il pieno controllo.

La tecnologia Lytro Light Field
La tecnologia Lytro Light Field

Questo senza che il fotografo si preoccupi di nulla. E’ poi la piattaforma software a offrire la possibilità di regolare aspetti delle immagini prima immutabili, come per esempio proprio la messa a fuoco, l’inclinazione, ma anche il cambio di prospettiva e la profondità di campo. Parliamo di estensione delle potenzialità della grafica 3D, perché è anche possibile visualizzare le immagini proprio in 3D, ma anche esportarle poi in un semplice Jpeg oppure condividerle sul Web e con lo smartphone. Resta la piena compatibilità con tutti i software di gestione dell’immagine, Adobe compresa.

La piattaforma software offre in post produzione comandi della fotocamera virtuale in post-produzione, per le regolazioni di apertura, fuoco e prospettiva e un controllo fisicamente accurato dell’inclinazione, gli strumenti per la condivisione sui social, una biblioteca di animazioni cinematografiche tipo drag-and-drop, come pan, zoom, fuoco e spostamento di prospettiva e l’assistente alla profondità interattivo. Il prodotto è disponibile presso i punti vendita fotografici specializzati dal 25 Marzo 2015; il prezzo suggerito al pubblico è di 1.299,00 euro.

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore