Arriva Pinnacle Studio 12, donne e Internet fanno crescere il video editing

AccessoriE-commerceManagementMarketingWorkspace

Da attività esclusiva di un pubblico maschile esperto, il video editing è sempre più alla portata di tutti e crescerà grazie al Web e… alle donne

Pinnacle Systems è la divisione di Avid focalizzata interamente sul mercato video consumer.

Il pacchetto software più conosciuto è oramai da anni Pinnacle Studio, ora arrivato alla versione numero 12.

In occasione della presentazione del nuovo software, Ignazio Catania, Country Manager Italia, spiega l’evoluzione del mercato in questo comparto:

“Gli utenti tipici dei software di video editing sono uomini, ben il 92% in Europa, ma la tendenza sembra cambiare se, come già accaduto in passato, il nostro mercato seguirà l’onda di quello americano. Negli Usa, per esempio, Pinnacle Studio fa segnare la crescita del pubblico femminile, fino al 22%. Sono le donne infatti che ritengono più importante fissare i ricordi: le feste di famiglia e i momenti più importanti nella crescita dei figli, eventi che, anche più di altri generi, sono il vero zoccolo duro della produzione di video brevi”

E se fotocamera digitale e connessione a banda larga sono parte della dotazione di serie degli utenti (anche nel nostro paese) la videocamera è già nel corredo base solo del 30% degli utenti, ma con buone previsioni di crescita, considerato il richiamo esercitato dai nuovi dispositivi HD sul campione della ricerca Pinnacle di circa 8.000 utenti.

La possibilità di elaborare facilmente video è un’esigenza quindi sempre più sentita, anche in relazione alla facilità con cui Internet consente di distribuire le clip, nel 50% dei casi catturate, ancora, con la fotocamera digitale.

Pinnacle Studio 12 è stato sviluppato tenendo conto di questa analisi.

E’ disponibile in tre versioni: Studio, Studio Plus e Ultimate, rispettivamente a 69, 99 e 129 euro. La versione Ultimate differisce per la dotazione supplementare di stili professionali, animazioni grafiche e effetti di illuminazione dedicati.

Tra le novità più importanti il rendering in background

più veloce così come l’applicazione degli effetti in SD. Pinnacle Studio 12 inoltre ora importa anche i formati GIF e PSD di Photoshop e, per quanto riguarda l’audio l’AC3.

Gli elaborati ora possono essere esportati anche nel formato 3GP dei telefoni cellulari, in Flash Video, oppure è consentito l’upload diretto su YouTube e l’audio può essere esportato in MP3 e WAV.

Tra le caratteristiche innovative, però, merita una segnalazione particolare Montage, una soluzione per foto e video per l’editing di video multitraccia, con 11 temi predefiniti e parecchie decine di modelli pronti da utilizzare. Il controllo del volume (con gli indicatori di picco) ora avviene direttamente sulla timeline, dove i vari passaggi video possono essere immediatamente raggiunti grazie all’utilizzo dei marcatori numerici e a soggetto.

Pinnacle Studio 12 prevede funzioni di authoring perfettamente compatibili con Blu-ray e nelle versioni Plus e Ultimate offre pieno supporto ai formati HD. La disponibilità a scaffale è prevista per la fine del mese di giugno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore